Porto di Valencia, il più trafficato in Spagna e il quinto più trafficato in Europa.

Un rapporto del European Commission lo prevede olive oil exports dall'Unione Europea (UE) raggiungerà livelli record per l'attuale stagione 2018 / 2019.

Nel suo rapporto 2019 di aprile, "Prospettive a breve termine per i mercati agricoli dell'UE in 2018 e 2019", la Commissione europea prevede un aumento della produzione di olio d'oliva in E.U. countries combinata con un'elevata domanda mondiale e un calo tra i produttori non UE si tradurranno in esportazioni UE record-high. L'UE è il maggiore esportatore mondiale di olio d'oliva.

Più specificamente, il rapporto lo predice olive oil production crescerà del tre percento per 2018 / 2019 e le esportazioni aumenteranno del 11 per cento fino a 625,000 tonnellate, un livello record.

Guarda anche: Olive Oil Trade News

In 2017 / 2018, le esportazioni di olio d'oliva dall'UE sono aumentate solo dell'1% rispetto all'anno precedente. Secondo dati provvisori, 563,400 tonnellate di olio d'oliva sono state esportate dall'UE in 2017 / 2018, mentre per 2018 / 2019 questa cifra è stimata in tonnellate di 573,000.

L'UE è anche il principale produttore mondiale di olio d'oliva, con Spain essendo il suo più grande produttore di gran lunga, seguito da Italy e Greece. Nel periodo che va da 2012 a 2017, la percentuale 67 dell'olio d'oliva del mondo è stata prodotta nell'UE. I dati provvisori riportano la produzione UE a 2,186,000 tonnellate per 2017 / 2018 mentre per 2018 / 2019 si stima che siano tonnellate 2,101,000.

Nonostante le carenze di produzione in Italia e in Grecia - largely due to the harsh weather sperimentato in queste parti d'Europa l'anno scorso, è grazie a Spain’s good harvest che i dati sulla produzione dell'UE sono in aumento. La Spagna ha prodotto 1.7 milioni di tonnellate di olio d'oliva in 2018 / 2019, che rappresenta la seconda quantità più alta da 2003.

Il rapporto sottolinea che un aumento dell'offerta avrà un effetto sui prezzi. A febbraio 2019, il prezzo medio dell'olio d'oliva vergine nell'UE è stato di € 290 per 100 kg, 17 percento in meno rispetto all'anno precedente.

L'UE è anche il maggior consumatore mondiale di olio d'oliva: i cittadini dell'UE consumano tra 1.5 e 1.6 milioni di tonnellate di olio d'oliva all'anno.

Il rapporto della Commissione europea avverte che la produzione dovrebbe diminuire per la campagna 2019 / 2020 a causa delle insufficienti precipitazioni durante i primi mesi di 2019 in Portogallo, Spagna, nel sud della Francia e nel nord Italia.

Il rapporto condivide anche le proiezioni per altri settori agricoli. Rispetto all'olio d'oliva, la produzione di cereali e zucchero nell'Unione europea è scaduta male e si sta ancora lentamente riprendendo dopo lo scorso anno di maltempo.

I modelli meteorologici estremi sperimentati in alcune parti d'Europa nel tardo 2018 sotto forma di nevicate anomale, forti venti, forti piogge e inondazioni sono stati accusati per la scarsa produzione di olive in Grecia e il livello più basso della produzione di olive in Italia.




Altri articoli su: , , , ,