La Commissione europea ha "espresso interesse" nel lavorare con le cooperative di olio d'oliva per contribuire a stabilizzare i prezzi in Spagna, secondo un annuncio del Ministero spagnolo dell'agricoltura, della pesca e dell'alimentazione.

Esperanza Orellana, direttore generale della produzione e mercati agricoli del ministero, ha raccontato a una riunione di produttori di olio d'oliva e di olive da tavola che il ministero aveva sollevato l'argomento in una recente riunione a Bruxelles.

"Ha sottolineato l'interesse della Commissione a collaborare con le cooperative spagnole e il ministero nello sviluppo di un meccanismo assolutamente nuovo che eviterà i gravi squilibri nel mercato petrolifero verificatisi quest'anno", ha affermato il ministero in un dichiarazione.

I prezzi dell'olio d'oliva in Spagna rimangono ben al di sotto di quello che molti produttori e i loro avvocati sostengono sia necessario per mantenere i produttori in attività.

Orellana ha affermato che il Ministero e la Commissione europea stanno già esaminando le misure di autoregolamentazione, che sono state proposte dall'Organizzazione interprofessionale per l'olio d'oliva della Spagna, e vedrebbero come potrebbero essere applicate in conformità con l'attuale legislazione europea.

Non c'era alcuna menzione da parte del Ministero di ciò che i nuovi meccanismi avrebbero comportato o come avrebbero funzionato.




Altri articoli su: , ,