Korčula, Croazia

L'olio d'oliva dell'isola croata di Korčula è stato aggiunto all'elenco delle denominazioni di origine protetta (DOP) della Commissione europea.

La domanda è stata approvata ieri con la denominazione "Korčulansko maslinovo ulje" (olio d'oliva di Korčulan), pubblicato nell'Unione europea Official Journaled è entrato nel registro UE dei prodotti con la designazione della DOP.
Guarda anche: The Best Olive Oils from Croatia
L'isola di Korčula è vicina alle aziende olivicole 1,000 e a dieci frantoi e la produzione di olio d'oliva è un'importante attività economica locale.

L'olio d'oliva è prodotto qui con due cultivar indigene: Lastovka e Drobnica, che costituiscono il 80 per cento della produzione totale, con il 20 di altre cultivar coltivate nella zona. Tutte le fasi della produzione, compresa la coltivazione, la raccolta e la lavorazione delle olive, così come lo stoccaggio e l'imbottigliamento dell'olio d'oliva, si svolgono sull'isola.

Per questo motivo, l'olio d'oliva di Korčula si qualifica per lo status di DOP, il più alto riconoscimento di un prodotto di qualità dei tre schemi UE esistenti: gli altri due sono IGP (Indicazione geografica protetta) e TSG (Specialità tradizionale garantita). Lo schema protegge i nomi dei prodotti da abusi e aiuta i consumatori a determinare l'autenticità di un prodotto.

In base alle norme specifiche dell'UE in materia di etichettatura, l'etichetta del prodotto deve riportare l'identificatore comune, ossia il logo ufficiale che è stato progettato per l'olio d'oliva Korčula e l'anno del raccolto. Inoltre, l'olio d'oliva commercializzato come "Korčulansko maslinovo ulje" deve avere proprietà fisico-chimiche e organoleptic properties in linea con international standards.

Altri due Croatian olive oils hanno già ottenuto lo status DOP dall'UE: extra virgin olio d'oliva dell'isola di Cres e olio d'oliva di Krk; mentre gli oli d'oliva della regione istriana e dell'isola di Solta attendono ancora questa denominazione.



Altri articoli su: , ,