Un tribunale in Francia ha bandito Roundup Pro 360, un killer di erbicidi ampiamente utilizzato che ha il glifosato come principio attivo.

Il sistema giudiziario francese ha assunto un ruolo guida in Europa adottando una decisione che può essere applicata a tutti i prodotti Roundup.- Corinne Lepage, ex ministro dell'ambiente e avvocato nel caso

Citando potenziali rischi per la salute e la sicurezza, il divieto è entrato in vigore immediatamente dopo la sentenza di un tribunale amministrativo francese a Lione il 15 di gennaio. La corte ha stabilito che l'Agenzia francese per la sicurezza alimentare, ambientale e occupazionale (ANSES) ha errato approvare l'uso del prodotto in 2017 senza esaminare i potenziali rischi per la salute del glifosato.

Guarda anche: Pesticides and Herbicides

Roundup contiene Xnumx% di glifosato ed è il nome commerciale dell'erbicida più usato al mondo sviluppato da Monsanto e ora di proprietà della società farmaceutica tedesca Bayer.

Il tribunale francese ha stabilito che, sulla base di studi scientifici, Roundup Pro 360 è "un prodotto potenzialmente cancerogeno per l'uomo, sospettato di essere tossico per la riproduzione umana e per gli organismi acquatici".

Corinne Lepage, ex ministro dell'ambiente e avvocato che ha rappresentato l'istituto di genetica Criigen nel caso contro ANSES, ha dichiarato al quotidiano Liberazione che "il sistema giudiziario francese ha preso il comando in Europa prendendo una decisione che può essere applicata a tutti i prodotti Roundup. ”

Bayer sta facendo appello alla decisione della corte, citando studi che dimostrano che il glifosato è sicuro. Bayer sta attualmente affrontando più cause 9,300 rispetto agli effetti negativi sulla salute di Roundup e prodotti correlati.

"Bayer non è d'accordo con la decisione presa dal tribunale amministrativo di Lione di annullare l'autorizzazione all'immissione in commercio per RoundUp Pro 360", ha detto un portavoce della società in una nota. "Questa formulazione del prodotto, come tutti i prodotti per la protezione delle colture, è stata oggetto di una severa valutazione da parte delle autorità francesi (ANSES), un organismo indipendente e garante della sicurezza della salute pubblica".

L'uso del glifosato è una questione controversa in Francia ed è stato oggetto di un intenso dibattito parlamentare. Il presidente francese Emmanuel Macron si era impegnato alla fine di 2017 a vietare la sostanza in Francia da 2020.

In 2015, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) aveva classificato il glifosato come "probabilmente cancerogeno per l'uomo", ma nonostante questo avvertimento il European Commission had approved a license renewal per la sostanza in novembre 2017.

Sono stati emessi divieti parziali e totali di glifosato in circa una dozzina di altri paesi dal rilascio di tale rapporto, tra cui diversi altri membri dell'Unione Europea, Brasile, Canada e Nuova Zelanda.

In notizie correlate, la stessa settimana il tribunale francese ha vietato Roundup, a European Parliament report ha rivelato che la decisione 2017 della Commissione europea di estendere la licenza per il glifosato era basata su un testo che era stato copiato e incollato dagli studi di Monsanto e incluso in una valutazione dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) che concludeva che la sostanza è sicura da usare.




Altri articoli su: , , ,