Jean Louis Barjol si dimetterà dopo aver servito per cinque anni come direttore esecutivo del Consiglio oleicolo internazionale. (Foto NYIOOC)

Il Consiglio oleicolo internazionale (IOC) ha annunciato oggi sul suo sito web di aver iniziato la ricerca di un nuovo direttore esecutivo.

Settembre 30, 2015 è stato annunciato come scadenza per la presentazione delle domande.

Il direttore esecutivo è il principale responsabile amministrativo del CIO ed è responsabile della sua amministrazione e gestione quotidiana. L'attuale direttore esecutivo è il francese Jean-Louis Barjol, che ha prestato servizio in questa posizione da gennaio 1, 2011 e il cui contratto terminerà a dicembre 31, 2015, completando un mandato di cinque anni.

Con sede a Madrid, il CIO è un'organizzazione intergovernativa che opera nel settore dell'olio d'oliva con l'incarico di amministrare l'accordo internazionale sull'olio d'oliva e le olive da tavola firmato 2005 sotto l'egida della Conferenza delle Nazioni Unite per il commercio e lo sviluppo (UNCTAD ). Il progetto di testo del nuovo accordo per sostituire quello attuale era endorsed by the members in Madrid last month e servirà come base per i negoziati in occasione di una conferenza delle Nazioni Unite a Ginevra in ottobre 2015. Il nuovo accordo dovrebbe entrare in vigore a gennaio 1, 2017 e scadere alla fine di 2026.

Barjol, raggiunto oggi in Giappone, dove il Cio sta lanciando a new promotion campaign, ha detto che intende sfruttare al massimo il tempo che rimane presso l'agenzia intergovernativa. "Non vedo l'ora di aprire la strada al futuro del CIO con il nuovo accordo a beneficio dell'istituzione e dei suoi membri, compresi eventuali nuovi membri grazie alla nuova formulazione del progetto di accordo", ha affermato.

I candidati alla carica di direttore esecutivo devono essere cittadini di un paese membro del CIO e avere almeno una delle lingue ufficiali del CIO: arabo, inglese, francese, italiano o spagnolo. Ogni paese membro può nominare fino a tre candidati entro ottobre 1, 2015. Un comitato di selezione composto da rappresentanti di ciascun paese membro sarà istituito e coadiuvato da un consulente esterno.

I paesi membri del CIO attualmente includono: Albania, Algeria, Argentina, Egitto, Unione Europea, Iran, Iraq, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Montenegro, Siria, Tunisia, Turchia e Uruguay.

L'avviso di posto vacante è disponibile su IOC website.

Nessuna delle cinque maggiori economie del mondo è membro del CIO. Barjol, un ex professionista dell'industria dello zucchero, ha fatto dell'appartenenza agli Stati Uniti un obiettivo chiave del suo mandato, ma gli Stati Uniti hanno affermato di non avere intenzione di aderire all'organizzazione intergovernativa.



Altri articoli su: ,