I primi dati globali provvisori relativi alla stagione di raccolta dell'olio di oliva 2019 / 20 sono emersi in Spagna, indicando che la produzione spagnola sarà leggermente ridotta, ma in altri paesi produttori si sono registrati dati migliori che hanno dovuto affrontare gravi problemi l'anno precedente.

Per la prossima stagione, il settore olivicolo spagnolo dovrebbe produrre 1.35 milioni di tonnellate di olio d'oliva, un po 'meno rispetto al 1.77 milioni di tonnellate del precedente periodo di raccolta altamente produttivo. L'Italia probabilmente salterà alle tonnellate 270,000 e in Grecia alle tonnellate 300,000, un grande miglioramento rispetto alle tonnellate 175,000 e 185,000 che hanno rispettivamente fatto la scorsa stagione.

Il rendimento del Portogallo è stimato in tonnellate 130,000 per il prossimo anno, mentre una produzione record è prevista per la Tunisia con tonnellate 350,000. Il resto dei produttori mediterranei dovrebbe tritare in un altro 400,000 tonnellate di olio d'oliva, e il resto del mondo 70,000 tonnellate nel complesso.

Si stima che la resa totale mondiale di olio d'oliva per la stagione 2019 / 2020 raggiunga 3.67 milioni di tonnellate, rispetto a 3.13 milioni di tonnellate precedentemente.



Altri articoli su: