Di Charlie Higgins
Olive Oil Times Contributore | Segnalazione da Buenos Aires

Il conglomerato spagnolo Grupo SOS, leader mondiale nelle vendite di olio d'oliva, inizierà 2011 su solide basi finanziarie. Con il rifinanziamento di successo di oltre un miliardo di euro di debito e una recente iniezione di quasi 600 milioni di capitale, la società ha annunciato un dettagliato piano strategico per distribuire dividendi agli investitori entro i prossimi due anni e mezzo.

La buona notizia è iniziata a novembre, quando il Grupo SOS ha venduto la sua azienda di riso a Ebro Foods per 195 milioni di euro. La società ha anche aperto le porte agli azionisti, con una quota di 9.333% dopo l'erogazione di alcuni euro 47.5. A gennaio l'ex amministratore delegato di Ebro, Jaime Carbó, diventerà il nuovo CEO di Grupo SOS in una mossa che consolida il rapporto tra i due colossi alimentari.

In una recente intervista con la rivista di economia spagnola Expansión, l'attuale presidente del Grupo SOS, Mariano Pérez Claver, ha discusso la strategia aziendale dell'azienda. "Ora SOS ha un futuro chiaro e un forte potenziale di crescita." Claver ha commentato l'importanza della gestione nello sviluppo del business, aggiungendo: "Il valore di SOS è nel business".

Grupo SOS ha promesso di distribuire dividendi agli investitori entro la metà di 2013 in conformità con i recenti accordi di rifinanziamento. Tuttavia i rendimenti effettivi degli azionisti saranno condizionati dal livello di indebitamento della compagnia. "Non possiamo distribuire dividendi fino a quando la società non ridurrà il suo livello di indebitamento del 300%. Questo è il nostro piano di gioco e speriamo di raggiungere il nostro obiettivo nei prossimi due anni e mezzo ", ha annunciato Pérez Claver. L'ultimo dividendo di SOS del Grupo è stato effettuato a giugno 18, 2008 a 0.036 Euro per azione.

Inoltre, Pérez Claver ha spiegato che la vendita del settore del riso a Ebro Foods a novembre consentirà a Grupo SOS di superare le stime del tasso di crescita iniziale. Lo attribuisce alla rapida crescita dell'olio d'oliva, il più grande venditore dell'azienda, nel mercato internazionale, in particolare negli Stati Uniti, in Brasile e in Cina. Investendo di più nell'olio d'oliva anziché nel riso, il Grupo SOS dovrebbe essere in grado di raggiungere livelli di indebitamento sostenibili.

Grupo SOS è il secondo conglomerato alimentare più grande della Spagna e possiede il marchio Carbonell, l'olio d'oliva più venduto al mondo. Anche altri marchi leader nel settore dell'olio d'oliva come Carapellia, Bertolli e Sasso rientrano nell'assetto societario di SOS.

.


Altri articoli su: , , , ,