È la stagione del raccolto nel mondo dell'olio d'oliva californiano, e l'industria è fortemente focalizzata sulla produzione. Mentre l'obiettivo comune di produrre il miglior olio di qualità è equivalente, i produttori devono continuare a raggiungere il successo per garantire l'esplosione dell'olio d'oliva in California. California Olive Ranch (COR), il più grande produttore e produttore di olio d'oliva d'America, sta facendo proprio questo, in quanto conduce l'olio d'oliva della California in un nuovo anno e porta la regione al livello successivo.

COR prevede di suonare in 2011 con alcuni interessanti cambiamenti, iniziando con la presentazione di una famiglia di prodotti rebranded. I consumatori inizieranno a vedere i COR Tutti i giorni California Fresh Extra Virgin L'olio d'oliva e i suoi oli d'oliva speciali in una nuova bottiglia quadrata. L'azienda ha condotto ricerche e focus group prima di decidere sul look moderno di questa bottiglia e sulla forma facile da maneggiare. Non solo le bottiglie avranno un make-over, ma saranno caratterizzate da un'etichetta di freschezza migliorata completa di raccolto eccezionale e migliori per data. Le etichette rifletteranno il consiglio di freschezza del COR di 18 mesi a due anni se conservato in condizioni ottimali.

Le nuove informazioni sull'etichetta includono un codice lotto che garantisce la completa tracciabilità degli oli COR. Dal codice lotto di ogni bottiglia, spiega il responsabile marketing Kirsten Wanket, "possiamo letteralmente raccontarvi l'intera catena di eventi dal coltivatore al distributore al rivenditore, in ogni fase del percorso, anche in base al meteo e ai modelli di irrigazione." Incredibile come la tecnologia è, il suo scopo più grande è quello di fornire al consumatore le informazioni necessarie per prendere una decisione informata. L'etichetta dell'olio d'oliva è uno strumento prezioso nell'educazione dei consumatori, in particolare perché i produttori senza scrupoli continuano ad affollare gli scaffali del mercato con oli di scarsa qualità.

Oltre al rebranding, il COR ha in programma di analizzare il suo sito web questo gennaio con l'obiettivo di educare i consumatori perché, come Wanket crede, "è da lì che inizia". Insegnare ai consumatori a riconoscere la qualità extra virgin l'olio d'oliva è un impegno condiviso dei produttori californiani. L'industria olearia nel suo insieme trarrà sicuramente beneficio dalla campagna di educazione online del COR, poiché la sua crescente visibilità e presenza sugli scaffali dei supermercati di alto profilo ha un grande potenziale per attirare consumatori sul suo sito.

Finora per lo più concentrato nell'Ovest americano, la distribuzione del COR si sta espandendo. Un lancio in Nuova Inghilterra ha portato un enorme riscontro: Wanket attribuisce la risposta a un mercato sempre più sofisticato di olio d'oliva che desidera prodotti di qualità dagli Stati Uniti. L'accoglienza del New England non ha sorpreso Wanket, che afferma: "Andiamo in mercati che comprendono la qualità." COR continua a cercare nuovi partner in crescita per aumentare la sua più di acri di olive 10,000 per soddisfare la domanda al dettaglio. Guidati dal vicepresidente di Orchard Services, Adam C. Englehardt, stanno vedendo molti coltivatori interessati alle colture, come le olive, che usano meno acqua.

Nonostante le sue dimensioni e il crescente successo, COR rimane straordinariamente con i piedi per terra. "Potremmo essere i più grandi", dice Wanket, "ma noi americani importiamo ancora 99 per cento del nostro olio d'oliva. Nel grande schema delle cose, siamo ancora in balia della mappa. "COR si unisce ai produttori per lo più boutique che costituiscono l'industria olearia della California in una visione condivisa per far crescere la produzione nazionale e educare i consumatori.


Altri articoli su: , ,