Azienda agricola a Gilgit Baltistan, Pakistan settentrionale

Il governo del Punjab ha annunciato che fornirà agli uliveti 473,500 gratuitamente agli agricoltori parte del loro progetto quinquennale per lo sviluppo degli oliveti nella "valle dell'ulivo" della regione. Per qualificarsi per gli alberelli gli agricoltori devono soddisfare determinati criteri e presentare le loro domande il domani

Il progetto mira a promuovere la produzione locale di olio d'oliva e a ridurre le pesanti fatture per l'importazione di oli alimentari. Il Barani Agricultural Research Institute (BARI) sostiene la coltivazione di alberi 250 per ettaro di terreno con una resa in olio di 600 prevista. Con il prezzo dell'olio di oliva in Pakistan che si aggira intorno a Rs 500 ($ 4) per litro, gli agricoltori potrebbero portare Rs 300,000 ($ 2,437) se hanno usato un ettaro di terreno per la coltivazione delle olive.

Il dipartimento provinciale dell'agricoltura ha stabilito regole e procedure specifiche che gli agricoltori sono tenuti a rispettare per poter beneficiare degli alberelli importati. Gli agricoltori che dispongono di impianti di irrigazione adeguati per coltivare un uliveto e quelli che si qualificano per un sussidio 70-percentuale verso l'irrigazione sono in linea per beneficiare degli ulivi gratuiti.

Oltre un milione di ulivi sono già stati piantati nella regione di Pothwar della Valle dell'Oliva, che si estende attraverso; Rawalpindi, Chakwal, Jhelum, il distretto di Attock di Potohar, Mianwali e Khushab, secondo BARI.

All'inizio di quest'anno 120,000 olive trees were planted nella provincia pakistana del sud-ovest del Pakistan come parte di una campagna lanciata dal Pakistan Agriculture and Research Council (PARC). La metà degli alberelli è stata allevata in Pakistan e il resto è stato importato dall'Italia.

Di nuovo in 2011, il governo di Punjab prepared un piano dettagliato per la promozione dell'olivicoltura nella regione. L'obiettivo era quello di rendere il Pakistan autosufficiente con l'olio d'oliva piantando nuovi alberi e innestando le varietà di olivo selvatico esistenti. Agli agricoltori è stata offerta una formazione sui moderni metodi di coltivazione dell'olivo e incoraggiati a produrre olive dal dipartimento agricolo dell'Autorità per lo sviluppo delle piccole e medie imprese (SMEDA) nel Punjab.

Il Pakistan ha compiuto i suoi primi seri passi nella coltivazione dell'olivo in 1986 con un progetto finanziato dal governo italiano. Successivi progetti di olivicoltura hanno avuto diversi gradi di successo.

La regione di Pothwar, nel nord-est del Pakistan, fu destinata a diventare una "valle dell'olivo" dopo che il suo clima e il suo terreno furono riconosciuti idonei per la produzione di olive. Sotto un five-year plan avviato da PARC, 2.4 milioni di alberi di olivo sono programmati per essere piantati da 2020.




Altri articoli su: ,