I leader degli stati membri dell'accordo di partenariato economico transnitoriale strategico (TPP) sono, da sinistra, Naoto Kan (Giappone), Nguyễn Minh Triết (Vietnam), Julia Gillard (Australia), Sebastián Piñera (Cile), Lee Hsien Loong (Singapore), Barack Obama (Stati Uniti), John Key (Nuova Zelanda), Hassanal Bolkiah (Brunei), Alan García (Perù) e Muhyiddin Yassin (Malesia).

I settori dell'industria agricola statunitense stanno esprimendo una misura di delusione nei termini del recente passato Tans-Pacific Trade agreement (TPP).

Kimberly Houlding, presidente della American Oil Oil Producers Association (AOOPA) testified at a hearing last week che il TPP "avrebbe dovuto essere l'inizio di un forum dei paesi produttori di olio d'oliva del Nuovo Mondo" e che avrebbe dovuto essere il punto di partenza per affrontare i problemi affrontati dall'industria negli Stati Uniti, in Australia, Cile, Messico, e Nuova Zelanda.

Siamo preoccupati e delusi dal fatto che a questo accordo possa mancare un'importante opportunità per promuovere la trasparenza e standard di qualità efficaci all'interno dei paesi TPP.- Kimberly Houlding, Associazione dei produttori di olio d'oliva americano

"Nonostante gli sforzi dell'industria statunitense", ha affermato, "il capitolo" ostacoli tecnici agli accordi "dell'accordo non include l'olio d'oliva in allegato che dirige i paesi a formare gruppi settoriali per affrontare standard, etichettatura e packaging per vino e alcolici, cosmetici e altri prodotti."

Houlding ha citato in una testimonianza davanti all'International Trade Commission degli Stati Uniti il ​​recente ’60 Minutes’ segment che ha evidenziato i rischi per la salute di olio di oliva adulterato prima di una stima di 12 milioni di telespettatori americani del programma. "Questo è un pensiero terrificante dato ad un esperto in questa storia che ha stimato che 75 a 80 per cento del extra virgin l'olio d'oliva esportato dall'Italia negli scaffali dei supermercati statunitensi è fraudolento ", ha detto Houlding, riferendosi a"Extra Virginity 'autore, Tom Mueller, che è stato intervistato per il segmento.

Victoria Guida reported in gennaio a Politico 15 che Houlding ha affermato che il TPP ha offerto l'opportunità di formare un gruppo con sede negli Stati Uniti che avrebbe fornito un contrappeso al International Olive Council che rappresenta il commercio europeo di olio d'oliva.

È ancora possibile aggiungere una disposizione che preveda la creazione di gruppi di lavoro ad hoc il cui obiettivo sarebbe quello di affrontare gli standard e le questioni regolamentari, che continuano ad essere una preoccupazione generale per l'industria olearia nel suo complesso. Secondo il portavoce dell'USTR Matt McAlvanah, "il capitolo [Barriere tecniche al commercio] di TPP offre l'opportunità di lavorare su ulteriori iniziative settoriali specifiche e non vediamo l'ora di ulteriori discussioni con l'industria su questo argomento".


Altri articoli su: , , ,