Un batterio mortale che ha distrutto gli ulivi in ​​Italia l'anno scorso è stato ora rilevato nei frutteti di mandorle in Andalusia, la regione più grande al mondo per la produzione di olio d'oliva, e rappresenta ancora un'altra sfida per l'industria.

Gli scienziati hanno confermato che l'agente patogeno noto come Xylella fastidiosa ha contagiato i mandorli nella regione spagnola di Valencia. Almeno finora, gli olivi vicino al sito dell'epidemia sono rimasti inalterati. I funzionari hanno distrutto alcuni ulivi 300 come precauzione e hanno spruzzato l'area per gli insetti come le cicale e spittlebugs che sono noti per diffondere la malattia.
Guarda anche: Complete Coverage of the Xylella Fastidiosa Outbreak

La Xylella fastidiosa è mortale per gli ulivi, causando un profondo effetto di secchezza che intacca le piante dall'umidità e lascia gli alberi come se fossero stati bruciati dal fuoco. Il risultato strano e da incubo ha portato la malattia a chiamarsi "lebbra degli ulivi" e "l'ebola degli ulivi".

I batteri sono stati rilevati per la prima volta in boschetti italiani in 2013 e si sono diffusi rapidamente. I funzionari dello scorso anno hanno distrutto più di 1 milioni di ulivi nel tentativo di arrestare la diffusione dei batteri.

Funzionari spagnoli dicono di loro first spotted Xylella fastidiosa nella loro nazione nei ciliegi sull'isola di Maiorca. Ma a giugno, gli scienziati hanno scoperto il patogeno sulla terraferma per la prima volta - nei mandorli nella massiccia regione produttrice di olive di Valencia.

La Spagna produce circa la metà della fornitura mondiale di olio d'oliva. Recentemente, lo scorso aprile, numerosi test in Andalusia non hanno rivelato alcun segno della malattia e officials declared la regione "senza Xilella".

Non esiste una cura conosciuta per l'infezione da Xylella fastidiosa.

L'Unione europea ha definito Xylella fastidiosa uno dei patogeni vegetali più pericolosi al mondo, con la capacità di distruggere più colture in modo rapido.

Si pensa che Xylella fastidiosa sia originaria delle Americhe. Un ceppo di batteri ha attaccato alberi di mandorle e noci pecan in California e negli Stati Uniti meridionali

La lotta alla malattia in Europa si è rivelata difficile. Quando le autorità destroyed trees in Italy nel tentativo di arrestare la diffusione dei batteri, ha provocato un contraccolpo da parte di attivisti locali. Un pubblico ministero locale ha lanciato a criminal investigation negli scienziati coinvolti nella selezione degli alberi. I computer e i documenti degli scienziati sono stati sequestrati.

Poco dopo l'inizio dell'indagine, la Commissione europea ha avviato una procedura di infrazione, un'inchiesta per accertare se uno Stato membro non avesse rispettato le leggi dell'Unione europea, sostenendo che l'Italia non aveva attuato le misure di contenimento abbastanza rapidamente.

Aggiungendo alle paure tra i funzionari agricoli è quello, X. fastidiosa fastidiosa, un sottogruppo di Xylella fastidiosa originaria dell'America Centrale, è stato recentemente scoperto a Maiorca.



Altri articoli su: ,