Scienziati europei hanno scoperto che seguire la dieta mediterranea (MedDiet) ha un effetto protettivo dose-dipendente contro la placca aterosclerotica. Ciò significa che più le persone aderiscono al piano alimentare, meno saranno intasate le loro arterie, un beneficio che riduce il rischio di infarto e ictus.

Di tutte le diete che abbiamo studiato, tutti tornano e dicono che la dieta mediterranea è quella che dovremmo seguire.- Chris Packard, Università di Glasgow (via Medscape)

Presentato l'autore principale Rocio Mateo-Gallego, dell'Ospedale Universitario Miguel Servet di Saragozza, in Spagna the study’s results recentemente al congresso annuale europeo della Società di Atherosclerosis 2017. Ha detto che il MedDiet era associato a ridotta presenza, spessore e numero di placche aterosclerotiche, aggiungendo che il legame era più forte nell'arteria della coscia, chiamata arteria femorale. Il beneficio è stato particolarmente forte tra i fumatori.

Mateo-Gallego ha spiegato che gli studi sull'aterosclerosi riguardano principalmente l'arteria nel collo, chiamata arteria carotide. In un precedente trial clinico randomizzato controllato che valutava gli effetti del MedDiet, i ricercatori hanno scoperto che era associato alla regressione della placca carotidea per diversi anni.

Tuttavia, una recente ricerca suggerisce che le placche nell'arteria femorale siano migliori predittori del rischio di malattie cardiovascolari. La presenza di placca in questo vaso sanguigno è anche altamente correlata con il calcio nelle arterie del cuore. Pertanto, Mateo-Gallego ha cercato di indagare l'effetto del MedDiet sull'arteria femorale, così come l'aorta e l'arteria carotide.

La tomografia è stata utilizzata per determinare l'estensione della placca aterosclerotica in 2,523 auto-lavoratori di mezza età che non avevano una storia di malattia cardiovascolare. La placca era presente in 1,983 dei partecipanti.

È stato utilizzato un questionario sugli alimenti 134 per valutare il grado di aderenza al MedDiet. Questo piano alimentare è composto da frutta, verdura, cereali integrali, noci, legumi e pesce. La principale fonte di grassi nella dieta è l'olio d'oliva, ma include anche moderate quantità di grassi saturi e latticini.

I punteggi che indicano l'aderenza al MedDiet possono variare da 0 a 9, con punteggi più alti che indicano scelte alimentari che assomigliano più da vicino al piano. Il punteggio medio complessivo è stato 4.19, che ha suggerito una moderata aderenza.

Quando i partecipanti nel più alto quartile di 6 a 9 sono stati confrontati con quelli nel quartile più basso tra 0 e 2, è stata osservata una riduzione significativa della placca nelle arterie femorali. Anche se è stata osservata una minore placca negli aorta di quelli nel quartile più alto, non era statisticamente significativa dopo aggiustamenti per altri fattori. Non sono state osservate differenze nelle arterie carotidi tra i partecipanti ai due quartili.

Un grande vantaggio è stato riscontrato per i fumatori, in quanto la presenza di placca nell'arteria femorale era diminuita del 61 per cento tra quelli nel quartile più alto. Mateo-Gallego ha detto che l'aderenza al MedDiet è stata inversamente associata al numero di placche in tutti i vasi sanguigni testati ad eccezione dell'arteria carotide.

Mentre il MedDiet è collegato a una ridotta probabilità di malattia cardiovascolare, i meccanismi di azione che sono alla base di questo beneficio non sono noti. Le nuove scoperte rivelano che una parte del vantaggio deriva dal fatto che può impedire la formazione di placca che riveste le pareti interne delle arterie.

Man mano che la ricerca avanza, saranno compresi più motivi che sono alla base degli effetti positivi di MedDiet. Tuttavia, il medico integrativo Michael Wald, direttore dei servizi di longevità presso Integrated Nutrition a Mount Kisco, New York, ha condiviso con Olive Oil Times cosa è già stato scoperto sull'argomento.

"L'alto contenuto di acidi grassi omega-3 da pesce, olio oleico da olio d'oliva e grassi monoinsaturi da avocado conferisce al MedDiet i suoi effetti protettivi per tutti i tipi di malattie infiammatorie, inclusi, ma non limitati a, malattie cardiache e dei vasi sanguigni. Gli acidi grassi Omega-3 riducono la formazione di prostaglandine-1 e 2, sostanze che promuovono malattie cardiache e vascolari; mentre aumentano la formazione di prostaglandina-3, un composto anti-infiammatorio ", ha detto Wald.

"Gli acidi grassi omega-9 nell'olio di oliva riducono ulteriormente l'infiammazione e diminuiscono lo spessore o la viscosità del sangue, che aiuta a compensare i coaguli di sangue, l'indurimento delle arterie e persino l'ipertensione. Gli avocado sono ricchi di grassi monoinsaturi che si ritiene migliorino la flessibilità delle arterie, contribuendo così a mantenere la circolazione e la salute cardiovascolare in generale ", ha affermato.



Altri articoli su: , , ,