Uno studio ha trovato il Mediterranean diet (MedDiet) era più efficace di una dieta a basso contenuto di grassi nella riduzione del grasso epatico (HF), che si riferisce al grasso del fegato.

Poiché l'elevata frequenza cardiaca è legata a malattie gravi, la scoperta ha implicazioni per il benessere che vanno ben oltre la salute del fegato.

La dieta mediterranea / a basso contenuto di carboidrati induceva una maggiore diminuzione del contenuto di grassi epatici rispetto alla dieta povera di grassi e gli effetti benefici sulla salute erano al di là degli effetti favorevoli della perdita di grasso viscerale.- ricercatori sullo studio

Lo studio, pubblicato sul Journal of Hepatology, ha esaminato se le perdite di HF correlate agli interventi dietetici fossero collegate a perdite nel grasso viscerale, noto come addominale o grasso della pancia.

Ha coinvolto partecipanti 278 di un'età media di 48 con grasso viscerale e lipidi elevati nel sangue. Le persone sono state assegnate casualmente a una dieta a basso contenuto di grassi o MedDiet con e senza esercizio per i mesi 18. Il grasso viscerale è stato misurato utilizzando la risonanza magnetica.

Guarda anche: Health News

Dopo sei e 18 mesi, entrambi i gruppi dietetici hanno avuto una riduzione dell'HF, che è stata legata ad un abbassamento del grasso viscerale che ha superato quello che ci si aspetterebbe a causa della perdita di peso. Inoltre, il MedDiet è stato associato a una diminuzione significativamente maggiore di HF e cardiovascular disease fattori di rischio.

"L'alto contenuto di grassi epatici è associato alla sindrome metabolica, al diabete mellito di tipo 2 e alla cardiopatia coronarica", hanno scritto i ricercatori. "In questo studio di intervento 18-mese, la dieta mediterranea / a basso contenuto di carboidrati ha indotto una maggiore diminuzione del contenuto di grassi epatici rispetto alla dieta a basso contenuto di grassi, e gli effetti benefici sulla salute erano al di là degli effetti favorevoli della perdita di grasso viscerale."

Il ginecologo e medico della fertilità Tina Koopersmith del Centro riproduttivo femminile della West Coast a Sherman Oaks, in California, non ha partecipato allo studio, ma ha Olive Oil Times che le conclusioni hanno senso per lei dal momento che la dieta mediterranea non è solo povera di grassi, ma anche ricca di nutrienti importanti.

"Il MedDiet differisce dalla dieta povera di grassi in vari modi", ha detto. "È molto più ricco di grassi monoinsaturi sani, che sono presenti in extra virgin olio d'oliva, avocado e noci. Inoltre, contiene meno zucchero e cereali raffinati rispetto a una dieta standard a basso contenuto di grassi. "

"L'HF è spesso vista con la sindrome dismetabolica, una condizione di insulino-resistenza, pressione sanguigna elevata e pre-diabete", ha aggiunto. "Il grasso in quest'area è anche un indicatore o un fattore di rischio per i disturbi cardio-metabolici come diabetes e malattie cardiache. "

"I risultati dello studio suggeriscono un'inversione o un miglioramento in alcune delle eziologie alla base delle comuni malattie di oggi", ha continuato. "Per anni ci è stato detto che dovremmo evitare tutti i grassi nella dieta a causa del legame tra l'HF e alcuni disturbi, così come l'associazione tra placca aterosclerotica e malattie cardiache. Tuttavia, le persone in France e nei paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo non evitare il grasso nella dieta, ma non hanno l'incidenza di malattie croniche che vediamo nel United States".

"Negli ultimi anni, gli scienziati hanno esaminato più a fondo il MedDiet hanno scoperto che il suo alto contenuto di grassi monoinsaturi sani e l'evitamento dei carboidrati raffinati sembrano essere associati a risultati migliori", ha concluso. "La ricerca mostra anche che il MedDiet è legato a una minore resistenza all'insulina ea una minore deposizione di grasso nel fegato. Questi effetti portano a un fegato funzionante migliore con meno infiammazione nel corpo, traducendosi così in una migliore salute ".




Altri articoli su: , ,