A new study ha dimostrato che le donne che seguono una dieta mediterranea ricca di frutta, verdura, pesce e olio d'oliva hanno meno probabilità di 40 di ottenere uno dei tipi più maligni di cancro al seno.

Il cancro al seno negativo al recettore estrogenico (ER-negativo) è una forma aggressiva di cancro al seno in postmenopausa. Rappresenta circa un terzo di tutti i tumori al seno. L'ER-negativo è più difficile da trattare rispetto ad altre forme di cancro al seno poiché non può essere trattato con la terapia ormonale. I malati di cancro al seno ER-negativi hanno bassi tassi di sopravvivenza.

Questo importante studio ha dimostrato che seguire un modello alimentare come la dieta Med può aiutare a ridurre il rischio di cancro al seno.- Panagiota Mitrou, Fondo mondiale per la ricerca sul cancro

Panagiota Mitrou, direttore del finanziamento per la ricerca presso il World Cancer Research Fund ha dichiarato al Telegraph: "Questo importante studio ha dimostrato che seguire un modello alimentare come la dieta med può aiutare a ridurre il rischio di cancro al seno, in particolare il sottotipo con una prognosi peggiore."

I risultati di the study ha rivelato che i partecipanti che aderivano a una dieta mediterranea severa riducevano il rischio di sviluppare un carcinoma mammario ER-negativo di circa il 40 per cento.

Piet van den Brandt, capo ricercatore, ha dichiarato al Telegraph: "La nostra ricerca può aiutare a far luce su come i modelli alimentari possono influenzare il rischio di cancro. Abbiamo trovato un forte legame tra la dieta mediterranea e il rischio ridotto di cancro al seno negativo ai recettori degli estrogeni ".

Lo studio olandese Cohort, che ha esaminato gli effetti della dieta sul cancro, è stato realizzato dall'università di Maastricht e finanziato dal World Cancer Research Fund. Il processo è stato condotto su donne 60,000 invecchiate da 55 a 69, per un periodo di 20 anni.

Emma Pennery, direttore clinico dell'ente benefico britannico Breast Cancer Care, ha dichiarato al telegrafo: "Questo studio aggiunge l'evidenza che una dieta sana piena di grassi saturi" buoni "contribuisce a ridurre il rischio di malattia."

L'Olanda Cohort Study è stata l'ultima ricerca per concludere che una dieta mediterranea è favorevole alla prevenzione del cancro. La dieta è stata a lungo riconosciuta come uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo del cancro al seno e di altre forme di malattia.

I risultati di uno studio 2016 in Italia hanno mostrato un tasso inferiore di breast cancer ricadute tra le donne che avevano aderito a una dieta mediterranea. Nel trial, alle donne 307 che erano state trattate per un tumore al seno in fase precoce veniva data la scelta di seguire la loro dieta normale o di passare a una dieta mediterranea.

199 delle donne partecipanti ha optato per seguire una dieta mediterranea, che comprendeva un sacco di extra virgin olio d'oliva (EVOO). Le restanti donne 108 si sono attenute alla loro dieta normale. Dopo tre anni si è scoperto che 11 delle donne che avevano mangiato una dieta normale aveva subito una ricaduta. Nessuna delle donne che seguivano una dieta mediterranea ha sofferto di una recidiva della malattia.

Uno studio 2015 di Toledo e colleghi ha indicato che il rischio di contrarre un carcinoma mammario invasivo è stato ridotto del 68% nelle persone che hanno assunto una dieta mediterranea integrata con l'olio di oliva.

Questo recente studio sugli effetti della dieta mediterranea aggiunge al crescente numero di scoperte che una dieta mediterranea ricca di olio d'oliva è un'arma efficace contro il cancro.



Altri articoli su: , , , ,