Uno studio ha rilevato che una dieta povera pone tanto di a cancer risk come peso eccessivo e esercizio inadeguato. I fattori dietetici favorevoli alla malignità comprendevano il basso consumo di frutta, verdura e cereali integrali, oltre all'elevata assunzione di carne rossa e lavorata.

L'analisi, pubblicata su JNCI Cancer Spectrum, è una delle prime a concentrarsi sui fattori di rischio modificabili per il cancro legati diet. Ha stimato che l'assunzione di cibo potrebbe essere responsabile per 80,110 dei casi di cancro segnalati in 2015, circa il 5.2 percentuale del numero totale riportato.

I nostri risultati sottolineano l'opportunità di ridurre il carico di cancro e le disparità negli Stati Uniti migliorando l'assunzione di cibo.- Fang Fang Zhang, ricercatore oncologo alla Tufts University

Questa proporzione è alla pari con il 4-6% legato all'alcol, il 7-8% legato all'eccesso di peso e il 2-3% legato all'inattività fisica.

"I nostri risultati sottolineano l'opportunità di ridurre il carico di cancro e le disparità nel United States migliorando l'assunzione di cibo ", ha detto Fang Fang Zhang, coautore dello studio e ricercatore di cancro e nutrizione all'Università di Tufts.

Guarda anche: Health News

Per calcolare il rischio di cancro associato a una dieta povera, gli scienziati hanno utilizzato stime di rischio tra la malattia e fattori dietetici basati su meta-analisi di studi di coorte prospettici. Gli studi sono stati condotti principalmente dall'American Institute for Cancer Research (AICR) Third Expert Report e dal World Cancer Research Fund International.

Il rapporto AICR ha mostrato prove convincenti o probabili per le seguenti connessioni tra cancro e cibo:

  • Il tumore del colon è legato al basso consumo di latticini e cereali integrali, insieme a carne rossa alta e consumo di carne lavorata.
  • Il cancro della faringe, della bocca e della laringe è legato alla scarsa assunzione di frutta e verdura.
  • Il cancro allo stomaco è legato all'alto consumo di carne lavorata.
  • I tipi di cancro all'obesità e 12 sono legati all'assunzione di bevande zuccherate.

L'analisi dei dati ha rivelato i risultati seguenti:

  • Il cancro del colon-retto comprendeva la più alta percentuale di tumori correlati a una dieta povera in 2015, con il 38.3 percentuale di casi. La seconda percentuale più alta era il cancro della faringe, della bocca e della laringe, con la percentuale di 25.9 dei casi.
  • Il basso consumo di cereali integrali era legato alla più grande percentuale e numero di nuovi casi di cancro. Questo è stato seguito da un basso apporto di latticini, un'elevata assunzione di carne lavorata, un basso apporto di frutta e verdura, un'elevata assunzione di carne rossa e un elevato consumo di bevande zuccherate.

I casi di cancro di seguito sono stati attribuiti a una dieta povera:

  • cancro colorettale - 52,225
  • cancro della faringe, della bocca e della laringe - 14,421
  • cancro uterino - 3,165
  • carcinoma mammario in postmenopausa - 3,059
  • carcinoma renale - 2,017
  • cancro allo stomaco - 1,564
  • cancro al fegato - 1,000

Secondo il team di ricerca, l'indagine ha avuto alcuni avvertimenti. L'assunzione alimentare auto-segnalata è soggetta a inesattezze. Sesso, etnia ed età possono anche influenzare i fattori di rischio dietetici legati al cancro.

Il punto principale dello studio è che una percentuale considerevole di casi di cancro è dovuta a una dieta povera, un fattore che è modificabile.

Lisa Richards, nutrizionista e ideatore della dieta Candida, ha detto Olive Oil Times perché questi fattori dietetici sono legati alla diminuzione o aumento del rischio di cancro.

"Frutta e verdura sono ricche di un numero di differenti micronutrients ciò può aiutare a ridurre il rischio di cancro ", ha detto Richards. "Questi includono vitamine, minerali, sostanze fitochimiche e antiossidanti. Sostenendo il tuo sistema immunitario, riducendo l'infiammazione e rimuovendo i radicali liberi, questi micronutrienti vitali possono ridurre la probabilità della malattia. Poiché ogni frutto e ogni verdura ha il proprio set di micronutrienti, la strategia migliore è quella di mangiare un'ampia varietà e il maggior numero possibile ".

"La carne rossa è fortemente associata a più alti tassi di cancro del colon-retto, anche se l'esatto meccanismo con cui ciò accade non è ancora chiaro", ha aggiunto. "Alcune evidenze indicano che i composti della carne rossa danneggiano il rivestimento intestinale e producono un'infiammazione cronica, che aumenta il rischio di cancro. Inoltre, la carne rossa viene anche cucinata frequentemente a temperature molto elevate, specialmente sulla griglia. Queste alte temperature possono creare composti cancerogeni sulla superficie della carne, noti come prodotti finali di glicazione avanzata. "

"Le carni lavorate contengono in genere grandi quantità di nitrati e nitriti, oltre ad alti livelli di grassi saturi e sale", ha concluso Richards. "Tutti questi sono stati individualmente collegati a più alti tassi di cancro".




Altri articoli su: , ,