I lavoratori hanno abbattuto un ulivo infetto da Xylella fastidiosa vicino a Brindisi, nel sud Italia. Foto: Gaetano Lo Porto / AP

Un gruppo di ricerca della Texas A & M University di College Station, in Texas, ha creato un cocktail di quattro diversi fagi (virus dei batteri) che hanno usato per trattare le viti colpite dalla malattia di Pierce (PD). La malattia è causata dal Xylella fastidiosa (Xf) batterio che ha attaccato gli oliveti e devastato il raccolto di olive nella regione Puglia.
Guarda anche: Complete Coverage of the Xylella Fastidiosa Outbreak
La malattia di Pierce è diffusa da bersaglieri, un tipo di grande insetto che si nutre dello xilema delle piante, ha provocato ingenti danni alle vigne in California.

Gli scienziati hanno creato il mix dei fagi mescolando quattro fagi virulenti che hanno testato sulle viti. I risultati dello studio pubblicati in Plos One Journal, "Controllo della malattia di Pierce da parte di Phage", ha rivelato che i livelli di Xf nelle viti che hanno trattato con il cocktail sono stati significativamente ridotti.

Il cocktail dei fagi è stato usato sia come trattamento terapeutico per curare la malattia sia come trattamento profilattico per prevenire il verificarsi della malattia. Hanno scoperto che i sintomi della PD erano controllati solo una settimana dopo il trattamento, mentre non si sono verificati sintomi nelle piante che hanno ricevuto il trattamento preventivo.

Avendo trattato con successo le viti colpite dalla malattia di Pierce, ci potrebbe essere la possibilità di utilizzare un approccio simile per trattare e prevenire le infezioni da Xf negli uliveti. Carlos Gonzalez, uno degli autori dello studio, è ottimista: "In questo momento possiamo solo speculare poiché non siamo stati in grado di testare i ceppi Xylella fastidiosa dall'Italia", ha detto Olive Oil Times.

Dr. Carlos Gonzalez, Texas A & M University

"Tuttavia, sulla base dei nostri risultati con le viti e la somiglianza genetica dei ceppi di oliva, i fagi hanno un'alta probabilità di lavorare (sulle olive). Esperimenti di laboratorio hanno già confermato che le sottospecie Xylella fastidiosa che provocano bruciatura di mandorle, di oleandri o di foglie di caffè sono sensibili ai nostri quattro fagi cocktail. L'unico modo per sapere veramente è di fare l'esperimento con i ceppi Xylella fastidiosa appropriati dagli ulivi malati. "

L'uso di questo potente cocktail di fagi può essere un passo avanti poiché non c'è stato modo di prevenire o curare le malattie causate da Xf e l'unico controllo efficace è stato l'uso di insetticidi.

Carlos Gonzalez spiega perché questo non è l'ideale: "La difesa primaria contro le malattie da Xylella fastidiosa è stata l'uso di neonicotinoid insecticides contro gli insetti che diffondono i batteri. Tuttavia, la Commissione europea ha vietato queste sostanze chimiche a causa di effetti cronici e acuti sulla sopravvivenza e lo sviluppo delle colonie di api. In 2013, l'Agenzia per la protezione ambientale degli Stati Uniti ha emesso i requisiti di etichettatura sul pericolo che questi insetticidi rappresentano per gli impollinatori e quest'anno ha annunciato che è improbabile che nuove applicazioni per il loro uso esterno siano approvate, in attesa dell'esito della revisione EPA in corso sugli effetti del neonicotinoidi sullo sviluppo delle api ".

"Questi eventi", ha spiegato Gonzales, "parallelamente alla crescente minaccia delle malattie da Xilella a colture importanti, aggiungono una nuova urgenza allo sviluppo di trattamenti naturali per questo parassita batterico. Chiaramente, il nostro cocktail di faghi offre un trattamento di biocontrollo ecologico, efficace e sostenibile per le malattie causate da Xylella fastidiosa. "



Altri articoli su: