NYIOOC membro dello staff Mike Larose

Il miglior olio d'oliva del mondo non esiste.

Potrebbe essere sorprendente per qualcuno che organizza il New York International Olive Oil Competition. Spiegherò.

Ci sono alcune guide di olio d'oliva che classificano gli oli con un punteggio, prendendo spunto dalle guide del vino e dai loro indici felici.

L'olio d'oliva con il punteggio più alto - diciamo, quello che guadagna un punteggio di 99 - si dice che sia il "miglior olio d'oliva al mondo", o "EVOO dell'anno".

Nel corso degli anni gestendo il NYIOOC, se una cosa era chiara per me, era questa: 99 di un giudice era 95 di un altro giudice. 92 di un pannello era 96 di un altro pannello.

Sono tutti ottimi oli d'oliva. Ma la differenza tra un EVOO "strabiliante" e un EVOO "stranamente buono" è una nozione astratta che risiede nelle profondità delle preferenze di un singolo assaggiatore e c'è troppo poco consenso tra i giudici e le commissioni sugli oli che classificano come livelli più alti per proclamare che 98 è davvero "migliore" di quello che ha segnato 97 o 96.

Crafting a high-qual­ity olive oil è un compito estremamente difficile. Ogni produttore che riesce a farlo merita di essere riconosciuto senza gerarchie ingiustificate.

Ogni anno vedo i punteggi della più grande competizione mondiale di olio d'oliva e ogni anno mi rifiuto di renderli pubblici perché so che un olio che ha ottenuto un punteggio di 82 merita lo stesso riconoscimento di quello che ha ottenuto un 88.

So che lo stesso pannello può assaggiare un olio per prima cosa al mattino e dargli un punteggio di 78, e quindi dare allo stesso olio un punteggio di 74 più tardi nel corso della giornata.

Quindi ecco la cosa: ci sono buoni oli d'oliva e ci sono ottimi oli d'oliva. E anche la linea tra 'buono' e 'grande' può essere sfocata.

A New York, calcoliamo la media dei punteggi dei giudici e assegniamo un Gold Award a quelli con punteggi di 80 o superiori - un Silver Award per quelli con punteggi tra 65 e 79.99; nessun premio per i marchi 448 in 2017 NYIOOC quello segnato sotto 65.

Un produttore che è riuscito a fabbricare un olio con un punteggio di 79.75 (Argento) merita tanto riconoscimento quanto uno che ha guadagnato un punteggio di 80.15 (Oro)? Assolutamente. Ed è per questo che celebriamo e pubblicizziamo ogni vincitore del premio con lo stesso apprezzamento. Questi sono oli fantastici. Quello che sarebbe meglio versare sui tuoi cavoletti di Bruxelles è la tua chiamata.

Allo stesso modo, non mi sono mai sentito completamente a mio agio con la nostra selezione Best in Class, che mette gli oli con il punteggio più alto di ciascuna categoria l'uno contro l'altro in un semplice voto dell'intera giuria.

Ad esempio, allineeremo ogni monovarietale organico dell'emisfero nord che ha ottenuto un punteggio superiore a 95. I giudici li assaggeranno tutti al loro ritmo e voteranno per quello che pensano sia il migliore tra loro.

Anche qui, può esserci un notevole disaccordo. E un olio che ha segnato un 93 meritava di essere in corsa? Sì, e potrebbe aver vinto. Non essere sorpreso se alla fine eliminerò il Best in Class a NYIOOC.

Ci sono anche alcuni siti web là fuori che scansionano le competizioni mondiali di olio d'oliva per vedere quali marchi hanno vinto il maggior numero di premi per dichiarare infine "Il miglior olio d'oliva del mondo".

La premessa è che il produttore che ha vinto premi nella maggior parte delle competizioni è necessariamente "migliore" del produttore che ha partecipato a una sola competizione e si è guadagnato il Best in Class. Un nome più preciso per il marchio individuato su questi siti Web sarebbe "Mondo winningest Olio d'oliva.'

Abbiamo bisogno di verità e chiarezza nella categoria dell'olio d'oliva, non di confusione. "Il miglior olio d'oliva del mondo" induce le persone a pensare che si possa effettivamente determinare per tutti che l'eccezionale olio d'oliva di un produttore è migliore dell'eccezionale olio d'oliva di un altro produttore.

Accetterò l'opinione di un esperto secondo cui un olio d'oliva è ottimo. Non accetterò una dichiarazione che è il migliore.

A New York, chiamiamo ogni olio che vince un premio "tra il migliore del mondo."

"uno del migliore del mondo, "ok.

"The migliore del mondo? ”Nel mio libro, è solo più disinformazione.



Commenti

Altri articoli su: ,