Europa

ABC News esplora gli effetti dei cambiamenti climatici sulla produzione italiana di olio d'oliva

Il capo meteorologo dell'ABB Ginger Zee ha viaggiato con il suo equipaggio attraverso l'Italia per parlare del cambiamento climatico con i produttori e gli scienziati durante il raccolto 2016.

Gennaio 24, 2018
Di Ylenia Granitto

Notizie recenti

As cambiamento climatico è emersa tra le sfide globali più urgenti, ABC News ha deciso di vedere come il riscaldamento globale e alcuni dei suoi effetti collaterali influenzano la produzione di olio d'oliva italiana nella sua Previsioni Alimentari serie.

Indipendentemente dalla sfida che devono affrontare, sopravviveranno grazie alla loro passione per quella tradizione secolare.- Ginger Zee, ABC News

Il viaggio è introdotto dai feed di un drone che sorvola un uliveto ad Agrigento, dove Olio Taibi produce un pluripremiato monovarietale di Nocellara del Belice.

Olive Oil Times ha consultato ABC News per l'episodio della serie ospitata dal meteorologo capo della ABC News Ginger Zee, che ha viaggiato con la sua squadra attraverso il paese del Mediterraneo per incontrare produttori e scienziati durante il raccolto 2016.

Come ha detto Zee, negli ultimi anni in tutto il mondo, ma definitivamente in Italia, ci sono state grandi sfide che hanno portato a un diminuzione della produzione, molti dei quali erano dovuti al tempo.

"Quello che stiamo vedendo in questo momento in Italia è il effetto della siccità, " Olive Oil Times l'editore Curtis Cord ha osservato in un'intervista l'anno scorso presso il Centro culinario internazionale. Focolai di parassiti come il mosca di frutta d'oliva e altre malattie sono principalmente causate da condizioni climatiche avverse - un giocatore chiave nel "battaglia senza fine "affrontata dai produttori.

pubblicità

Nonostante gli effetti disastrosi del clima e di innumerevoli altri venti contrari, i produttori italiani ci riescono comunque mantenere la qualità ai massimi livelli.

È tempo di raccolta e la telecamera ABC News si sposta su un frutteto in Toscana, dove le olive vengono raccolte e consegnate al frantoio. A Olio del Colle, l'olio extra vergine di oliva fuoriesce dal tubo d'acciaio che completa il processo di punta in piena attività. "Sicuramente non ho mai avuto olio d'oliva fresco fino ad ora ”, rivela Zee - il suono dei macchinari in sottofondo - mentre assapora un olio extravergine di oliva gocciolante su una fetta di pane con la produttrice Flavia Paoletti.

"Dall'albero alla tua tavola, l'olio extra vergine di oliva dovrebbe essere semplice ”afferma Ginger Zee. "L'olio extra vergine di oliva deve essere libero da quelli che chiamiamo difetti ”, fa eco Cord a New York, dove assaggiano un intenso olio extravergine di oliva fruttato che si esprime con una sensazione pungente.

"C'è anche l'aspetto della salute, che è davvero la parte più importante ”, sottolinea Cord. "Paghiamo di più per l'olio extra vergine di oliva perché ci aspettiamo che abbia un certo gusto e determinate qualità salutistiche ”.

"Dalla riduzione del rischio di malattie cardiache al beneficio dei livelli di zuccheri nel sangue, le indicazioni sulla salute sono innegabili ", spiega Zee in loco presso un rivenditore di olio d'oliva di Brooklyn, Oliva.

La prossima tappa in Italia è Santa Téa farm, dove questo giornalista incontra il gruppo al quale ho fornito supporto logistico. Serena e Giorgio Gonnelli ci portano in boschi situati sulle colline tra Firenze e Siena per sperimentare l'attività febbrile che si sta svolgendo tra gli alberi di Leccino, Frantoio, Moraiolo, Correggiolo e Leccio del Corno.

Il capo meteorologo della ABC News Ginger Zee alla fattoria di Santa Tea in Toscana (Phtoto: Ylenia Granitto)

Le olive vengono raccolte con rastrelli elettrici con bracci in fibra di carbonio e frantumate in poche ore. "Penso che le persone non abbiano idea di quanto sforzo e denaro costino ”, si rende conto Zee dopo aver usato lo strumento di raccolta e aver raccolto le olive con le reti con il gruppo di lavoratori.

"Ci vuole tempo, costi di manodopera e costi di produzione. Ecco perché una bottiglia di olio extra vergine di oliva autentico non può essere economica ", osserva Gonnelli. "Tuttavia, penso che il mercato stia cambiando e che i consumatori si stiano avvicinando sempre più all'olio d'oliva ", ritiene il produttore.

Nell'antico mulino della fattoria risalente a 1426 potresti ancora usare le macine di granito per frantumare le olive, ma nonostante il fascino di questa macchina antica, l'olio extra vergine di oliva di alta qualità è ora prodotto con le ultime tecnologie.

Due anni fa, la stagione iniziato con condizioni climatiche ideali a cui Zee si riferisce con un Olive Oil Times relazione di quel periodo; ma poi l'estate si è rivelata molto calda e umida e la produzione è diminuita. "Il tempo sta cambiando e sta cambiando molto velocemente ”, conclude Gonnelli.

Luigi Ponti, entomologo del Centro Ricerche ENEA Casaccia, afferma che la speranza è che questa (2016/2017) sia una buona stagione, basata sul principio dell'alternanza biologica. "La mosca della frutta dell'olivo è un parassita che è principalmente guidato dal tempo ", afferma. "In generale, hai nemici naturali che controllano la popolazione di parassiti agricoli, ma in questo caso non è quello che succede perché è un animale molto prolifico. Non esiste un nemico naturale abbastanza efficace. "

Qualunque cosa influisca sulla mosca è legata alle condizioni meteorologiche, come ha dimostrato Ponti in uno studio che stima che entro il 2060 un aumento della temperatura nel Mediterraneo porterebbe ad un aumento incrementale della produzione di olio d'oliva in Italia e Francia, ma anche a una crescita delle infestazioni di mosca dell'olivo.

"Se vuoi fare qualità devi spendere ”, sottolinea Marina Colonna, intervistata dal team ABC News a la sua fattoria in Molise. Di recente ha piantato nuovi ulivi di varietà locali e continua a produrre olio d'oliva di alta qualità nonostante la minaccia della mosca della frutta dell'olivo e di altri parassiti.

Colonna presenta i suoi ulivi con frutti sani. "Se non vuoi spendere, allora è a tuo rischio. E oggi non puoi rischiare, perché i cambiamenti climatici sono così tanti che devi stare molto attento ”, continua. "Devi sempre guardare i tuoi alberi, se ti importa di loro. Se non ti interessa ... tutto può succedere ", dichiara Colonna.

Probabilmente correlato agli effetti del clima, Xylella fastidiosa is "un grosso problema ”con molte polemiche su come affrontarlo, osserva Zee.

"È una cosa multifattoriale in cui il clima, la fertilità del suolo e i funghi svolgono un ruolo ", spiega Ponti. "Ora stiamo vedendo la sua diffusione in Corsica e Maiorca ed è stata trovata in altri luoghi ”, osserva Cord. "È qualcosa a cui la comunità scientifica e la comunità agricola stanno prestando attenzione. E si spera, saranno in grado di prevenire questo grave scoppio. Ma chi lo sa. "

Nonostante queste circostanze, il prezzo dell'olio d'oliva potrebbe non essere influenzato così direttamente come la maggior parte della gente pensa a causa delle scorte che i maggiori produttori detengono per essere liberate quando le condizioni del mercato lo richiedono, spiega Cord. Ma questo porta al vecchio olio d'oliva sul mercato che spesso non è così fresco come indicano le etichette. "C'è una data di raccolta, e se riesci a trovarla, questa è la migliore indicazione per la vera shelf-life o la vera freschezza ”, raccomanda Cord.

Sempre più produttori stanno mettendo la data del raccolto in bottiglia, Cord suggerisce che lui e Zee sono circondati da bottiglie di olio d'oliva in un mercato di Fairway a Chelsea. "Questo almeno ti dà un vantaggio e migliora la tua possibilità di ottenere davvero un olio extra vergine di oliva di alta qualità. Almeno, si assicura che sia fresco. Una volta che lo fai, allora impari come assaggiarlo. "

Quindi, di nuovo al Culinary Center, versa un po 'di olio d'oliva in due bicchieri blu che, secondo l'etichetta, dovrebbe essere un olio extra vergine di oliva ma risulta essere rancido. "Quello che hai qui è qualcosa di molto tipico che la maggior parte di noi mangia ogni giorno ", afferma Cord.

La soluzione è semplice e sta nell'acquistare oli extra vergini di oliva di alta qualità, proprio come quelli realizzati dai produttori che Zee ha incontrato durante questo viaggio attraverso l'Italia, che sono riusciti nonostante le difficoltà a raggiungere l'eccellenza.

"Per me, ho avuto la fortuna di sperimentare il gusto del vero olio extra vergine di oliva in Italia e, dopo il mio viaggio, ho capito che, indipendentemente dalla sfida che devono affrontare, sopravviveranno grazie alla loro passione per quella tradizione secolare , "Conclude Zee, pur avendo una fetta di pane con un goccio di olio extra vergine di oliva di alta qualità.


Related News