` I coltivatori del Queensland più colpiti dopo le inondazioni storiche, ciclone - Olive Oil Times

Il più duro dei coltivatori del Queensland dopo le alluvioni storiche, Cyclone

Febbraio 14, 2011
Sarah Schwager

Notizie recenti

I produttori e gli agricoltori australiani di olio d'oliva stanno vacillando dopo che le inondazioni e un ciclone hanno devastato la maggior parte del paese. Per molte parti questo è il risultato di una dura siccità durata 15 anni, la peggiore registrata dall'insediamento.

Largo centinaia di chilometri, il ciclone Yasi è iniziato come un disturbo tropicale nelle Fiji e ha rapidamente aumentato la velocità mentre si avvicinava alla costa dell'Australia, con l'occhio del ciclone che ha colpito la costa a Mission Beach nel Queensland il 2 febbraio distruggendo tutto ciò che incontrava da Townsville a Cairns e causando il caos nell'entroterra fino al Northern Territory, con inondazioni registrate anche nel South Australia.

Il ciclone di categoria 5 è stato il ciclone più potente ad aver colpito l'Australia in 100 anni, portando venti di 290 km / h (180 mph), forti piogge e mareggiate pericolose, con onde di oltre sei metri che hanno sommerso le città costiere.

Alcune aree colpite sono ancora completamente isolate poco più di una settimana dopo la tempesta.

Nel frattempo, il sud-est dell'Australia sta ancora valutando i danni dopo un mese di inondazioni che hanno inondato gran parte del Victoria, del South Australia, del New South Wales e del Queensland.

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

Il presidente della Australian Olive Association (AOA) Paul Miller ha affermato che gli effetti delle alluvioni e le insolite piogge tropicali sono molteplici.  "Nel Queensland ci sono alcuni boschi in cui l'infrastruttura è stata gravemente danneggiata ", ha detto. "A Victoria le inondazioni sono state più che altro un inconveniente che limitava l'accesso ai boschetti ".

Il signor Miller ha detto che mentre gli ulivi dovrebbero essere a posto, sono le olive di cui sono preoccupate.  "Gli effetti complessivi del maltempo saranno noti solo alla vendemmia di quest'anno. La preoccupazione è il clima umido in corso e la malattia da antracnosi delle olive ".

La raccolta delle olive è iniziata nella costa settentrionale del New South Wales alla fine della scorsa settimana, letteralmente giorni dopo la tempesta.

Sebbene i coltivatori vittoriani non dovrebbero raccogliere fino alla fine di marzo, Miller ha detto che il clima umido e umido sta influenzando la frutta in tutto il sud-est dell'Australia. Ha detto che gli alberi dovrebbero sopravvivere fintanto che l'acqua si muove e passa rapidamente, ma se l'acqua è lì intorno perderà ossigeno e gli alberi moriranno.

Le perdite sono già state stimate a 3.54 miliardi di dollari, con 2.03 miliardi di dollari persi in agricoltura, estrazione mineraria e governo locale e 1 miliardo di dollari persi nell'industria del turismo.

L'agricoltura è stata particolarmente colpita, con fattorie colpite in tutto il paese, molte ancora inondate, alberi abbattuti in gran parte del Queensland, mentre i timori di una devastazione quasi totale per le colture di banane e canna da zucchero permangono con stime iniziali che i danni alla sola canna da zucchero potrebbero raggiungere gli Stati Uniti $ 505 milioni, che hanno innescato un massimo di 30 anni nei prezzi dello zucchero in tutto il mondo.

La direttrice di AOA Queensland Amanda Bailey ha affermato di aver cercato di contattare il maggior numero possibile di coltivatori nel Queensland per cercare di farsi un'idea degli impatti sull'industria olivicola del Queensland.

Ha detto che finora ci sono state segnalazioni confermate di un boschetto nella Lockyer Valley a ovest di Brisbane che ha perso circa 60 tonnellate di frutta e di un impianto di lavorazione delle olive da tavola dove l'impianto è andato inondato.  "Alcuni dei loro alberi sono letteralmente volati via dal loro boschetto ", ha detto.

La signora Bailey ha detto che molti altri coltivatori erano isolati al momento delle inondazioni. "Ieri, ho ricevuto un rapporto confermato di un coltivatore nell'Altopiano di Atherton (a ovest di Cairns) che era stato precedentemente devastato dal ciclone Larry e ora dal ciclone Yasi ", ha detto. "Stanno ancora valutando i danni, ma dovranno ricostruire molte infrastrutture e aree del loro boschetto ".

Il governo del Queensland prevede che le sue principali industrie di esportazione potrebbero richiedere mesi per riprendersi dagli impatti dell'inondazione di gennaio e del ciclone di febbraio.

Nel frattempo, i consumatori nella regione colpita sono stati avvertiti di aumenti dei prezzi fino al 500%, come si è visto dopo il ciclone Larry nel 2006.

Ma la catena di supermercati australiana Coles ha affermato la scorsa settimana che l'impatto delle inondazioni e del ciclone Yasi sulle forniture non gli impedirà di ulteriori riduzioni di prezzo, che hanno visto i prezzi dell'olio extravergine di oliva ridotti del 56% nelle due settimane precedenti, una mossa che è stata immediatamente duplicato dalla principale catena di supermercati Woolworths.

Related News

Feedback / suggerimenti