`Un approccio regionale per aiutare i produttori di olio d'oliva biologico - Olive Oil Times

Un approccio regionale per aiutare i produttori di olio di oliva biologico

Giu. 25, 2010
Lucy Vivante

Notizie recenti

Di Lucy Vivante
Olive Oil Times Contributore | Segnalazione da Roma

Può sembrare un'azienda medica biotech, ma non lo è. È un accorciamento e unione delle parole Biologico e Mediterraneo e si riferisce a un gruppo appena formato di olio d'oliva biologico produttori di quattro paesi dell'UE: Italia, Spagna, Grecia e Malta. Oggi il gruppo ha avuto il suo incontro inaugurale presso IAM-B, l'Istituto di Agronomia Mediterranea, a Bari, capoluogo della Puglia. Lo ha detto Cosimo Lacirignola, Direttore dell'Istituto "L'olio d'oliva fa parte della storia dell'umanità da almeno 8,000 anni. Nel Mediterraneo non c'è spazio per la concorrenza, dovrebbe prevalere il concetto di complimentarci a vicenda ". Tuttavia, sperano di aumentare la competitività dell'olio d'oliva biologico rispetto a quello non biologico. Il gruppo
e i loro progetti vengono sottoscritti con fondi dell'Unione Europea.

BiolMed creerà una rete transnazionale permanente composta da "Cerchi per promuovere l'olio d'oliva biologico di qualità ". Queste filiali regionali sosterranno i produttori biologici, con lo scopo di migliorare la qualità dell'olio d'oliva biologico, e di organizzare incontri e fiere regionali. Manuali riguardanti la produzione di alta qualità olio d'oliva biologico e verrà pubblicato un catalogo con informazioni sulle innovazioni. Verranno sviluppati gruppi di acquisizione e mercati degli agricoltori per aiutare i piccoli produttori locali. (L'Italia è stata in preda a uno spavento e un richiamo alimentare: la mozzarella blu, importata dalla Germania, ha guidato la notizia nell'ultima settimana. vivida mozzarella blu, anche gli acquisti a livello locale hanno avuto un ruolo importante nelle notizie.)

BiolMed nasce dal Premio Biol, o Premio Olio d'Oliva Biologico, concorso e festival internazionale in Puglia. La Puglia è il centro mondiale per olio d'oliva biologico e il festival si svolge da 15 anni. Due dei premi, votati ad aprile, sono stati presentati oggi:  "Masseriola ", un olio di oliva prodotto da Ascoli Satriano e vincitore del Premio Dauno (Dauno è l'area intorno a Foggia) e "De Carlo ", un olio extra vergine di oliva, prodotto da Bitritto, vincitore del Premio Nazionale Biolpak.

I principali partner del progetto BiolMed sono i seguenti. Per l'Italia: IAM-B di Bari, Istituto di Agronomia Mediterranea; affiancato dai membri italiani del Consiglio Mediterraneo; Consiglio Regionale Agricoltura della Puglia; CIBI, Consorzio Italiano Alimenti Biologici; e ICEA, l'Istituto di Certificazione per l'Etica e l'Ambiente. Per la Grecia: l'Istituto Tecnologico di Educazione per le Isole Ionie; e DIO, Certification & Inspection Organization of Organic Products. Per la Spagna: CAFAGE, il Centro per l'istruzione e la formazione sull'agricoltura biologica e SAEA, la Società spagnola di agricoltura biologica. Per Malta: il consiglio locale di Mgarr.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Related News

Feedback / suggerimenti