L'agricoltore californiano impara ad adattarsi al cambiamento costante

Le sfide create dalla pandemia e dai cambiamenti climatici hanno spinto un produttore pluripremiato a seguire il flusso.
Geoff Peters
Dicembre 28, 2020
Daniel Dawson

Notizie recenti

Il progetto Raccolta delle olive 2020 è stato come nessun altro per i produttori di tutto il mondo, con cambiamento climatico e Pandemia di covid-19 creando nuove sfide per la raccolta delle olive e la vendita di olio d'oliva.

Forse da nessuna parte l'impatto è stato più profondo che in California. Gli agricoltori del Golden State hanno avuto un anno particolarmente difficile.

Sembrava che fosse meglio, mentre l'olio era relativamente fresco, che andasse alle famiglie che ne avevano bisogno.- Geoff Peters, proprietario, Showa Farm

Incendi da record infuriavano in tutto lo stato, spazzando via tutto sul loro cammino. Più recentemente, la California ha registrato un aumento dei casi di Covid-19 e ora sta segnalando il più alto numero giornaliero di infezioni pro capite nel paese più colpito al mondo.

Mentre la pandemia ha avuto un impatto relativamente piccolo sulla raccolta delle olive, la domanda di olio d'oliva dello stato è crollata, con la chiusura di gran parte del settore della ristorazione e dell'ospitalità.

"Il mercato di fascia alta ha praticamente chiuso quando le persone si sono rifugiate sul posto ", Geoff Peters, il proprietario di Showa Farm, Ha detto Olive Oil Times. "Questo ci ha colpito. "

Vedi anche: Profili del produttore

"L'altra cosa che ci ha colpito sono stati i ristoranti ", ha aggiunto Peters. "Lo scorso ottobre avevo venduto in anticipo il 75-80 percento del mio raccolto ad alcuni ristoranti con stelle Michelin a New York e avevamo concordato tutto. Stavo elaborando i dettagli della spedizione quando il Covid-19 è arrivato e tutti gli ordini sono stati annullati. "

Peters ha subito dovuto affrontare un eccesso di olio d'oliva avanzato dell'anno precedente, con la raccolta del 2020 che stava per iniziare. Tuttavia, il consulente di marketing semi-pensionato ha deciso che c'era un modo per risolvere il suo problema aiutando la comunità locale nell'Alexander Valley della contea di Sonoma settentrionale.

"Sapevamo cosa stava succedendo nella comunità a causa del Covid-19 e la gente faceva donazioni alle banche del cibo a luglio, molto prima ancora che raccogliessimo ", ha detto. "Non sapevamo per quanto tempo sarebbe durata la pandemia, quindi quando abbiamo raccolto, ci siamo aggrappati all'olio pensando che forse sarebbe finita e avremmo potuto andare avanti con la vita ".

"Una volta che è diventato chiaro cosa stava succedendo, qual era la sequenza temporale, e stavo arrivando alla raccolta [in ottobre], sembrava che fosse migliore, mentre l'olio era relativamente fresco, che andava alle famiglie che ne avevano bisogno ," Ha aggiunto.

profili-produzione-california-agricoltore-impara-ad-adattarsi-al-cambiamento-costante-tempi-olio-d'oliva

Raccolta notturna presso Showa Farm

Nel complesso, Peters ha donato il 40% del suo raccolto 2019 alle banche alimentari locali, su cui hanno lavorato i lavoratori agricoli della California sempre più contare.

La combinazione di incendi, che hanno devastato la redditizia industria vinicola dello stato, e la crescente domanda di una gamma di prodotti agricoli dai settori della ristorazione e dell'ospitalità hanno fatto sì che molti contadini non riuscissero a trovare lavoro.

Per Peters, che da sette anni coltiva alberi di Arbequina nella sua fattoria, la crescente minaccia di incendi rappresenta una delle sfide maggiori.

"Abbiamo avuto cinque anni di incendi. Ogni anno dicono che questo è il peggiore che sia mai stato, e poi l'anno successivo è peggio ", ha detto Peters. "Nel nord della California, quando ci sono incendi o allarmi con bandiera rossa sugli incendi, il sistema elettrico esegue quello che viene chiamato un arresto elettrico di pubblica sicurezza ".

profili-produzione-california-agricoltore-impara-ad-adattarsi-al-cambiamento-costante-tempi-olio-d'oliva

I nipoti aiutano nel raccolto alla Showa Farm.

"Quello che succede è che molti mulini non hanno generatori. Quindi, di conseguenza, non puoi raccogliere perché non riesci a far lavorare il tuo mulino entro 24-- ore dalla raccolta e certamente non entro - ore dalla raccolta se il mulino non ha energia ", ha aggiunto .

Sebbene gli incendi non abbiano avuto un impatto diretto sul raccolto di Peters o sul qualità dei suoi oli d'oliva, si è trovato sempre più al capriccio degli incendi.

"Devi letteralmente pianificare il tuo raccolto intorno a incendi e interruzioni di corrente ", ha detto. "L'anno scorso, ho raccolto il 60 percento della mia frutta durante una settimana particolare, quindi ho dovuto aspettare settimane prima che gli incendi si spegnessero e la corrente tornasse di nuovo al mulino prima di poter raccogliere l'ultimo 40 percento ".

Quest'anno, con il Fuoco di vetro a solo una mezza dozzina di miglia di distanza, si assicurò prima che il suo frantoio locale non fosse soggetto a un'interruzione di corrente di pubblica sicurezza.

profili-produzione-california-agricoltore-impara-ad-adattarsi-al-cambiamento-costante-tempi-olio-d'oliva

Le olive appena raccolte si dirigono al frantoio tra le interruzioni di corrente di pubblica sicurezza.

"Se abbiamo passato un'intera giornata a raccogliere e poi abbiamo portato cinque bidoni al mulino e il mulino perde improvvisamente energia, ho perso tutto quel frutto ", ha detto.

A causa dei bassi margini di produzione di olio d'oliva e per i livelli relativamente elevati di consumo energetico necessari per le apparecchiature, i generatori su scala industriale non sono un'opzione per molti operatori.

"L'apparecchiatura utilizza una discreta quantità di elettricità, quindi non puoi semplicemente accedere al tuo hardware Ace e ottenere un generatore che alimenterà un mulino ", ha detto Peters. "È un problema e le nostre stagioni degli incendi sono progressivamente peggiorate, quindi diventa sempre più un problema ogni anno ".

"Come dice un vecchio proverbio, l'agricoltura è un gioco da ragazzi ", ha aggiunto. "Ti stai preoccupando per il tempo. Ti preoccupi per gli insetti. Ti preoccupi per i funghi. Sei preoccupato per gli incendi e ora il virus. Ci sono molte cose che potrebbero andare storte ".

profili-produzione-california-agricoltore-impara-ad-adattarsi-al-cambiamento-costante-tempi-olio-d'oliva

Con il lavoro che evapora per i braccianti agricoli, le banche alimentari locali sono più occupate che mai in California.

E molto è andato storto per Peters nei suoi sette anni di carriera agricola, ma ha imparato da ogni errore e ha costruito lentamente un marchio pluripremiato.

"Ho commesso ogni errore che c'era nel libro all'inizio ", ha detto, con un sorriso ironico e una risatina. "Non dimenticherò mai, prima ancora di piantare alberi, avevamo 20 acri (otto ettari) di prati, e in una giornata molto calda sono uscito con il mio trattore nuovo di zecca in pantaloncini e maglietta e ho falciato ".

"Sono venuto giù con la quercia velenosa dalla testa ai piedi e gli altri agricoltori hanno detto tutti 'perché non hai indossato un abito in Tyvek? ", ha aggiunto Peters. "Ho detto, 'Pensavo che fosse solo per le persone che spruzzano sostanze chimiche e io sono organico, quindi non lo farò ". Hanno risposto 'no, è così non ti ricopri di quercia velenosa "."

Quella fu la prima - e la più dolorosa - delle tante lezioni che Peters avrebbe imparato nel corso degli anni.

Ogni anno è una stagione diversa, un clima diverso, un raccolto diverso, accadono cose diverse. Ma hai anche alcune cose che puoi controllare, quindi cerchi di controllare quelle cose per migliorare la qualità.- Geoff Peters, proprietario, Showa Farm

"Non sono cresciuto in una fattoria e non avevo mai coltivato in vita mia ", ha detto. "Sono andato a imparare al UC Davis Olive Center. Ho dovuto imparare a coltivare le olive e poi imparare a molire le olive ".

"Fortunatamente UC Davis mi ha accolto e ho incontrato molte persone interessanti ", ha aggiunto Peters. "L'agricoltura riguarda principalmente la conoscenza degli altri agricoltori e il networking.

Il networking era una delle poche abilità - in termini di olivicoltura e produzione di olio - che Peters aveva prima di piantare i suoi primi alberi di Arbequina. In origine, l'agricoltura non era mai stata nei suoi piani quando iniziò a pensare alla pensione dopo una lunga carriera lavorativa nel marketing per organizzazioni non profit.

"Quando mia moglie si è ritirata dal governo federale a Washington, DC, ha detto che ci trasferiremo in California e vivremo vicino a San Francisco, quindi posso stare vicino ai nipoti ”, ha ricordato. "Non avevo intenzione di vivere in California, ma è stato annunciato che questo era il piano ".

Vedi anche: Il rendimento della California sarà inferiore al previsto

"Non volevo più vivere in città, avendo percorso ogni giorno 90 minuti di pendolarismo a tratta ”, ha aggiunto. Volevo essere da qualche parte dove non dovevo fare il pendolare da nessuna parte. "

Con questo compromesso sul tavolo, la coppia ha trovato una proprietà su un terreno nudo a circa due ore a nord di San Francisco e ha iniziato a costruire.

"Abbiamo dovuto costruirci una strada. Abbiamo dovuto costruire un pozzo d'acqua, una fossa settica, costruire una casa, mettere l'elettricità ", ha detto. "E alla fine, dopo aver avuto un tetto sopra la nostra testa, mi ha permesso di piantare ulivi ".

L'idea degli ulivi era rimasta a lungo nella mente di Peters. Prima del suo semi-pensionamento, durante le estati insegnava in un corso di raccolta fondi all'Università di Bologna.

Dato che era già lì, Peters ha usato questo obbligo come scusa per esplorare Toscana, dove si innamorò del cibo, del vino e dell'olio extravergine di oliva, e nello specifico degli oli Arbequina monovarietali.

"Assaggiamo olio d'oliva testato in tutto il mondo ", ha detto Peters. "Assaggiamo costantemente monovarietali testati, ma anche miscele testate. Fondamentalmente, stavamo cercando di determinare quale tipo di albero volevamo. "

Una volta che Peters ha deciso per Arbequina, ha iniziato ad acquistare gli alberi a un ritmo veloce, a un certo punto acquistando tutti quelli disponibili dal suo vivaio locale. Attualmente ha 800 alberi nella sua fattoria, tutti, ad eccezione di alcuni impollinatori, sono Arbequina.

Nel 2018, Peters ha raccolto per la prima volta le sue olive, producendo una modesta quantità di olio. L'anno successivo, ha avuto la sua prima raccolta commerciale e su consiglio di un consulente, ha iniziato a partecipare ai concorsi.

profili-produzione-california-agricoltore-impara-ad-adattarsi-al-cambiamento-costante-tempi-olio-d'oliva

Bambini e bambini in fattoria per il raccolto.

"Ha assaggiato il mio olio d'oliva e ha detto che è necessario partecipare a questo in alcune competizioni ", ha detto Peters. "Ha detto che probabilmente non vincerai nulla, ma almeno riceverai le note di degustazione e imparerai cosa devi fare in modo diverso ".

Così Peters è entrato nella sua Arbequina monovarietale al 2019 NYIOOC World Olive Oil Competition e, con sua sorpresa, ha vinto un Gold Award. Ha seguito quello con a Argento all'edizione 2020 della concorrenza.

Quest'anno, Peters ha prodotto e imbottigliato 560 litri di olio d'oliva, una resa migliore del 10% rispetto all'anno precedente. Sulla base del feedback ricevuto dai giudici, ha apportato alcune modifiche, tra cui interrompere l'irrigazione una settimana prima rispetto all'anno precedente per intensificare il sapore dei suoi oli.

"In molti modi, è come un processo per tentativi ed errori ", ha detto. "Impari da ciò che hai fatto bene, ma impari anche da ciò che hai fatto di sbagliato e provi cose nuove ".

"Ogni anno è una stagione diversa, un clima diverso, un raccolto diverso, accadono cose diverse ", ha aggiunto. "Ma hai anche alcune cose che puoi controllare, quindi cerchi di controllare quelle cose per migliorare la qualità ".

Nonostante tutte le sfide lanciate a Peters entro il 2020, non vede l'ora che arrivi il 2021 NYIOOC e già prevede di inviare i suoi oli.

"Quando le nuove bottiglie torneranno, ne spedirò alcune a New York e vedremo se abbiamo imparato qualcosa per migliorare il nostro olio ", ha detto.


Related News

Feedback / suggerimenti