La missione di Miller è stata ufficializzata dalla Puglia

La posizione dei professionisti responsabili della gestione tecnica del mulino è stata ufficializzata dalla Puglia con l'istituzione del Registro Regionale dei Master Millers.

Dicembre 31, 2016
Di Ylenia Granitto

Notizie recenti

Il Consiglio Regionale della Puglia ha istituito un Albo dei Mastri Mugnai, che sarà "uno strumento di promozione e garanzia per aziende e consumatori ", ha dichiarato Stefano Caroli, presidente dell'Apulian Millers Association (AFP) Olive Oil Times. "Si è reso necessario formalizzare il ruolo di una persona qualificata ed esperta, responsabile di tutte le operazioni svolte nello stabilimento ”, ha affermato.

Questo accorgimento salvaguarda la realizzazione di un prodotto non solo utile e gustoso ma anche fondamentale per la nostra salute, e questo semplice fatto rende così importante il ruolo del mugnaio.- Stefano Caroli, Associazione pugliese dei pugliesi

In risposta alla proposta lanciata dal Dipartimento delle risorse agroalimentari con la legge regionale 24 marzo 2014 n. 9, la decisione del consiglio regionale è stata recentemente pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Regione Puglia, rendendo ufficiale la posizione di professionisti "responsabile della gestione tecnica del mulino. "

Come definito dalla fattura, il mastro mugnaio può essere il titolare dell'azienda o un delegato che coordina "il magazzino e la gestione dei documenti; il processo di molitura; la fase di confezionamento; la gestione, l'uso e lo smaltimento dei sottoprodotti. " Possono presentare domanda di iscrizione all'albo coloro che dimostrano tramite autocertificazione di aver svolto tali compiti negli ultimi cinque anni.

Inoltre, la Regione Puglia assicurerà l'organizzazione di specifici corsi di formazione tecnico-pratica, al termine dei quali i partecipanti otterranno un attestato valido per l'iscrizione. Il registro è creato e mantenuto dall'Assessorato regionale pugliese delle risorse agroalimentari, ma possono fare domanda e farne parte i mugnai di tutta Italia, in quanto l'elenco è in vigore a livello nazionale.

"Dall'approvazione della legge regionale abbiamo ricevuto un numero molto elevato di richieste da tutte le aree del Paese ”, ha affermato il presidente dell'AFP. "Alla fine li abbiamo sistemati e abbiamo concesso una proroga di 30 giorni da applicare, poiché la decisione è stata resa ufficiale durante il periodo di lavoro e la maggior parte dei mugnai erano troppo occupati per finalizzare le loro richieste ", ha aggiunto.

Passa a Pro.
La newsletter per i professionisti dell'olio d'oliva.

Caroli ha assicurato l'assistenza del AFP a tutti coloro che vogliono iscriversi al registro, frequentare i corsi di formazione o ottenere informazioni. "Questo accorgimento salvaguarda la realizzazione di un prodotto non solo utile e gustoso ma anche fondamentale per la nostra salute, e questo semplice fatto rende così importante il ruolo del mugnaio ".

Il nuovo registro è visto come un risultato per l'Associazione italiana frantoi (AIFO). "La nostra associazione è stata fondata 20 anni fa, con l'obiettivo di promuovere e migliorare l'autenticità e la qualità dell'olio extra vergine di oliva italiano, prodotto con competenza e affidabilità nei frantoi artigianali sparsi in tutto il paese ", ha dichiarato il presidente dell'AIFO, Piero Gonnelli .

"L'albo dei mastri mugnai è uno strumento importante per lo sviluppo e la garanzia di questo mestiere, che attualmente viene svolto da persone competenti che seguono in prima persona l'intero processo produttivo, al fine di offrire ai consumatori un prodotto di qualità garantita ”, conclude Gonnelli.



Related News

Feedback / suggerimenti