Dopo una lunga e laboriosa nascita, a partire da settembre sarà messo in vendita un nuovo olivo, Oliana, che si dice fornisca un accesso anticipato alla produzione e una resa per ettaro più elevata rispetto ad Arbequina e Arbosana, le varietà da cui è stata prodotta.

Olive Oliana

Progettato per piantagioni superintensive, è il frutto di un programma di miglioramento genetico che ha avuto inizio nel vivaio ad alta tecnologia di Barcellona Agromillora circa 15 anni fa.

Dopo aver attraversato Arbequina e Arbosana, due delle varietà più comuni nella produzione superintensiva, sono stati inizialmente ottenuti i genotipi 290, di cui 85 sono stati valutati sul campo per quattro stagioni e 20 è stato quindi selezionato per la valutazione in diverse parti del mondo, tra cui Italia, Tunisia Cile e Stati Uniti (Gridley, California) in sei anni di piantagioni.

Quattro dei più promettenti sono stati quindi ulteriormente valutati prima che Oliana venisse scelta in base al suo ingresso anticipato nella produzione, elevata produttività, idoneità alla meccanizzazione agricola e qualità organolettiche del suo olio d'oliva.

Previsto essere popolare tra i coltivatori, i consumatori

Secondo Agromillora Olint pubblicazione, l'olio d'oliva di Oliana è dolce ed equilibrato che nei test di degustazione ha fatto una media dei punteggi di 4 in termini di fruttato, 2.5 in amarezza e 3 in pungenza - fattori che lo rendono "ben adattato al mercato ad alto consumo".

È una pianta compatta, a bassa vigoria, che implica minori costi di potatura e idoneità per piantagioni ad alta densità - fino a alberi 3,000 per ettaro - e ha una tolleranza media al punto della foglia di olivo. La sua resistenza all'appassimento del verticillium deve ancora essere determinata, ma Olint ha affermato che in una piantagione in un'area infetta l'incidenza della malattia in Oliana era bassa.

Un portavoce di Agromillora ha detto Olive Oil Times che le prime scorte della pianta che sono state messe in vendita 18 mesi fa sono state esaurite, ma altre saranno in vendita a settembre. Agromillora si aspetta che Oliana sia molto popolare e "entro pochi anni diventerà il punto di riferimento nella coltivazione dell'olivo".



Commenti

Altri articoli su: , , ,