`Il Consiglio lancia la serie di seminari sulla coltivazione e la qualità dell'olio d'oliva

Produzione

Il Consiglio lancia la serie di seminari sulla coltivazione e la qualità dell'olio d'oliva

Dicembre 15, 2011
Di Julie Butler

Notizie recenti

Nella speranza di innescare un dibattito più ampio, questa settimana il Consiglio oleicolo internazionale ospiterà un seminario sulle questioni relative alla coltivazione e alla qualità dell'olio d'oliva.

Il primo di quelli che devono essere incontri regolari su questioni pertinenti, il seminario di cinque giorni presso la sede di Madrid del CIO ha attirato 84 partecipanti provenienti da 14 dei 17 paesi membri del CIO e ha iniziato lunedì con lezioni sui cambiamenti nell'olivicoltura e sulle loro implicazioni per sviluppo sostenibile.

Oltre a guardare alla qualità del prodotto finale, i relatori hanno esaminato cosa si potrebbe fare per aumentare il potenziale intrinseco determinato da fattori genetici. Argomenti della lezione inclusi "World Olive Germplasm Bank ”e "Miglioramento genetico. "

Irrigazione e fertilizzazione; gestione del suolo; disinfestazione sostenibile delle olive e controllo delle malattie; potatura; raccolta meccanizzata; layout di piantagione di siepi; prove in corso in Puglia, Sicilia e Tunisia; e la produttività dei frutteti sono anche tra gli argomenti trattati dai 30 docenti selezionati dal Segretariato esecutivo di Spagna, Italia e Tunisia.

Sotto la voce "La catena del valore dell'olio d'oliva ”, le presentazioni di giovedì e venerdì includeranno un confronto tra paesi dei costi di produzione e un'analisi tecnico / economica di nuovi modelli di olivicoltura e frantoi.

Il seminario si chiuderà venerdì con una tavola rotonda con: Monji Msallem, ricercatrice, Institut de l'Olivier (Tunisia); Joan Tous Martí (Spagna); e Luis Rallo Romero, Dipartimento di Agronomia dell'Università di Córdoba (Spagna). Il direttore esecutivo del CIO Jean-Louis Barjol terrà un discorso di chiusura.

pubblicità

Seminari regolari su temi di attualità

In un dichiarazione, il CIO ha affermato che seminari internazionali di questo tipo avevano lo scopo di diffondere i risultati della ricerca, stimolare il dibattito e trasferire conoscenze e competenze.

L'Esecutivo del CIO cerca ispirazione da questioni contemporanee o suggerimenti di altre parti e chiederà anche ai partecipanti al seminario di questa settimana di suggerire argomenti futuri.

Per quanto riguarda la diffusione delle informazioni sul seminario, il CIO ha affermato che "in futuro intende tenere meglio informate le parti interessate private inviando informazioni ai membri del CIO misto / comitato consultivo del settore privato per l'olio d'oliva e le olive da tavola. "

Nuova task force

Il CIO ha inoltre annunciato che prevede di istituire una task force scientifica nel 2012, "fare il punto della ricerca in corso sull'olio di oliva e dell'olio d'oliva e proporre argomenti al CIO che giustifichino lo svolgimento di un seminario internazionale o l'organizzazione di un altro tipo di attività.

"Il piano è quello di creare un gruppo di esperti ad hoc composto da 3 a 4 persone al massimo su ciascuno degli argomenti identificati dalla task force scientifica. Il brief di questo team sarà quello di determinare il contenuto specifico dell'attività proposta ", ha affermato.

Per vedere i dettagli dei relatori e degli argomenti del seminario di questa settimana, vedere il programma qui.



Related News