`Le fattorie private in India iniziano la coltivazione dell'olivo

Produzione

Le fattorie private in India iniziano la coltivazione dell'olivo

Novembre 22, 2011
Vikas Vij

Notizie recenti


Photo credit: mckaysavage tramite Flickr / Creative Commons

Lo stato del deserto indiano del Rajasthan è destinato a promuovere la coltivazione dell'olivo in fattorie private a partire da febbraio. In seguito a prove sul campo condotte con successo negli ultimi tre anni nelle aziende agricole di proprietà del governo, lo stato è ora pronto ad ampliare la portata della coltivazione dell'olivo coinvolgendo gli agricoltori privati ​​nel progetto con un accordo di riacquisto.

Lo stato ha pianificato un approccio a grappolo per promuovere la coltivazione dell'olivo in un'area di circa 300 ettari, afferma SS Sekhawat, COO del Rajasthan Olive Cultivation Limited (ROCL). Saranno formati sei gruppi di 50 ettari ciascuno in diversi distretti dello stato. Nel corso dei prossimi tre anni, lo stato prevede di espandere la crescita delle olive in modo esponenziale portando circa 5,000 ettari di terra a olivicoltura.

La domanda indiana di olio d'oliva sta crescendo rapidamente. Secondo i dati forniti dalla Indian Olive Association, le importazioni di olio d'oliva in India sono cresciute del 52% a 3,988 tonnellate nel 2010. Sekhawat afferma: "L'approccio del cluster ci aiuterà a fornire consulenza tecnica gratuita per i primi tre anni, senza problemi. ”ROCL prevede di iniziare la distribuzione di piantine agli agricoltori privati ​​a partire da febbraio 2012 a un tasso agevolato.

L'interesse degli agricoltori privati ​​per la coltivazione dell'olivo è cresciuto sostanzialmente negli ultimi tempi. Alla recente fiera agricola FarmTech 2011 organizzata dal governo del Rajasthan in associazione con la Camera di commercio e industria del PHD, il know-how sulla coltivazione dell'olivo è stato l'informazione più ricercata dagli agricoltori privati.

pubblicità


Related News