Nord America

Chi è chi sulla nuova Commissione per l'olio d'oliva della California

Può. 6, 2014
Di Nancy Flagg

Notizie recenti

I risultati delle elezioni sono in arrivo per il nuovo consiglio di amministrazione della Commissione della Olive Oil Commission della California. I direttori della Commissione avranno il potenziale per influenzare il futuro dell'olio d'oliva nello stato che il gruppo raccomanderà etichettatura e standard di classificazione al segretario della California per l'alimentazione e l'agricoltura. Gli standard che propongono influenzeranno probabilmente non solo i coltivatori della California e degli Stati Uniti, ma potrebbero avere un impatto anche sugli importatori.

The Commissione dell'olio d'oliva della California è stato stabilito di conseguenza Senate Bill 250, presentato da Lois Wolk (D-Davis). L'obiettivo della Commissione è migliorare la competitività dello stato nel settore globale dell'olio d'oliva e la sua strategia principale per raggiungere tale obiettivo sarà quella di fissare un significato e l'obbligo norme sull'olio d'oliva.

Il Dipartimento della California per l'alimentazione e l'agricoltura (CDFA) ha recentemente annunciato i membri del consiglio eletti che sono stati scelti dai loro colleghi del settore. Il nuovo consiglio è composto da dieci membri, tra cui due produttori e un gestore di ciascuno dei tre principali distretti produttori di olio d'oliva in California e un membro pubblico (non ancora selezionato). Ogni rappresentante ha anche un membro supplente. I membri e le loro affiliazioni sono i seguenti:

Produttori

Adam Englehardt, Kbar Farming, (In alternativa: Gregg Kelley, California Olive Ranch)
Larry Maben, Maben Family LLC, (Alternate: Rich Mathews, Sadeg Ranch Organic Olives)
John Williams, Cal Ag Properties LLC, (Alternate: John Post)
Dick Neilsen, McEvoy di Marin LLC, (Alternate: Karl Giguiere, JK Vineyards)
Jeff Colombini, Lodi Farming, (supplente: Pat Ricchiuti, P ‑ R Farms, Inc.)
Richard Marchini, Marchini Ag, (Alternate: Josh Barton, Barton Ranch)

pubblicità

handlers

Jim Lipman, California Olive Ranch, (In alternativa: Brendon Flynn, Pacific Sun Gourmet)
Jim Etters, Seka Hills Olive Mill, (Alternate: vacant)
Brady Whitlow, Corto Olive LP, (Alternate: Vincent Ricchiuti, ENZO Olive Oil Company)

Pubblico

pubblicità

(Vacante)

Oltre all'elezione del consiglio della Commissione, il CDFA ha nominato un gruppo consultivo di sette membri che rappresenterà gli interessi dei produttori più piccoli (meno di 5,000 galloni all'anno).

pubblicità

I membri del consiglio di amministrazione della Commissione hanno assunto ruoli di leadership attivi in ​​altri sforzi statali per l'adozione degli standard dell'olio d'oliva. Alcuni membri sono stati firmati sostenitori del Senato Bill 250 e altri sono membri del consiglio del California Olive Oil Council e del Associazione americana dei produttori di olio d'oliva (AOOPA).

Kimberly Houlding, direttore esecutivo di AOOPA, ha dichiarato che la sua organizzazione non ha una posizione ufficiale su uno standard particolare che spera che la Commissione adotti, ma è fiduciosa che gli standard sviluppati daranno ai consumatori la fiducia che la bottiglia di extra virgin olio d'oliva acquistano è autentico e di alta qualità. Houlding ha osservato che la scienza degli oli continua ad evolversi e che nuovi standard potrebbero essere in grado di identificare marcatori biochimici che funzionano per gli oli di oliva statunitensi.

Il membro del consiglio della Commissione John Williams vuole che i marchi di olio d'oliva della California siano conosciuti come oli di alta qualità. Prevede che la Commissione prenderà in considerazione una varietà di standard esistenti, ma ritiene che lo standard internazionale sia inferiore a quello che la Commissione vorrà raccomandare. Williams ha chiamato il Standard australiano per gli oli di oliva e di sansa di oliva come buona base per etichettare e classificare i benchmark. Ha affermato che, in definitiva, qualunque norma venga proposta garantirà che l'olio sia di alta qualità, ma rimarrà comunque uno standard che i coltivatori possono soddisfare. Williams ritiene inoltre che a ordine di marketing sarebbe utile mezzo per "forzare gli importatori ad essere onesti" su ciò che è nelle loro bottiglie.

Eventuali raccomandazioni sulle norme formulate dalla Commissione al Segretario per l'alimentazione e l'agricoltura sarebbero soggette all'audizione pubblica. La prima riunione del consiglio di amministrazione della Commissione si terrà l'8 maggio a Sacramento, in California.