`I ricercatori producono bottiglie di plastica biodegradabili da bucce di oliva - Olive Oil Times

I ricercatori producono bottiglie di plastica biodegradabili con pelli verde oliva

Dicembre 4, 2011
Julie Butler

Notizie recenti

Presto potresti essere in grado di comprare olio d'oliva in bottiglie di bioplastica ricavate da un composto trovato nelle bucce di olive, grazie al lavoro di un ricercatore spagnolo.

Jesús Zorrilla ha trovato un modo per estrarre i PHA (poli-idrossi-alcanoati) dai residui delle bucce di oliva, che a loro volta possono essere utilizzati per realizzare contenitori di plastica atossici e biodegradabili al 100%.

Secondo un comunicato stampa della Sierra de Segura di Jaen, una denominazione di origine dell'olio d'oliva, Zorrilla ha utilizzato sottoprodotti di uno dei frantoi della DO per sviluppare il composto.

I contenitori in bioplastica non solo sarebbero adatti al cibo, sarebbero ideali per l'olio d'oliva, "perché a differenza delle tradizionali bottiglie di plastica derivate dal petrolio, evitano qualsiasi rischio che i polimeri cancerogeni migrino nell'olio ", ha affermato il DO. Hanno anche fattori che proteggono l'olio dall'ossidazione causata dall'esposizione alla luce.

"Inoltre, questa nuova bioplastica fornirebbe un modo per utilizzare il residuo della pelle d'oliva dalla produzione di olio d'oliva, che attualmente non ha valore economico ".

Passa a Pro.
La newsletter per i professionisti dell'olio d'oliva.

"Un frantoio che lavora circa 10,000 tonnellate di olive all'anno potrebbe ottenere 30,000 chili di bioplastica, il che porterebbe a entrate aggiuntive di € 200,000 ($ 268,000) ".

Lo sviluppo di brevetti è in corso e Zorrilla è desideroso di ricevere notizie da tutte le aziende coinvolte nel packaging o nella ricerca e sviluppo che potrebbero essere interessate ad aiutare a finanziare la fase rimanente.



Related News

Feedback / suggerimenti