` La Sierra del Moncayo in Spagna cerca lo status di denominazione di origine protetta - Olive Oil Times

La Sierra del Moncayo in Spagna cerca lo status di denominazione di origine protetta

Agosto 21, 2013
Julie Butler

Notizie recenti

produzione-olio-d'oliva-tempi-sierra-del-moncayo

Tra la zona prevalentemente di coltivazione Empeltre di Bajo Aragón e l'area di coltivazione prevalentemente Arbequina della Catalogna si trova la Sierra del Moncayo, dove si dice che l'olio d'oliva locale sia una miscela unica di entrambe le varietà.

Secoli di selezione naturale hanno visto le olive adattarsi perfettamente all'ecosistema della zona, secondo quanto recentemente pubblicato dalla Spagna applicazione per la sua registrazione come Denominazione di Origine Protetta (DOP) dell'Unione Europea per l'olio d'oliva.

Le olive Empeltre rappresentano almeno il 70 percento di questo olio extra vergine, Olive Arbequina non più di un quarto e fino al 5 percento proviene da almeno una delle varietà minoritarie di Negral, Verdial e Royal.

'Il vento di Cierzo protegge dalle gelate

Hai pochi minuti?
Prova il cruciverba di questa settimana.

Nel nord-ovest della provincia di Saragozza, tra le ampie e piatte terrazze della valle dell'Ebro e le catene montuose iberiche, il 'La zona di Aceite Sierra del Moncayo copre più di 2,500 ettari di oliveto e una produzione media annua di circa 800 tonnellate di olio extravergine di oliva per il quale si richiede la DOP.

Le differenze di pressione tra il Mar Cantabrico e il Mar Mediterraneo producono un vento freddo e secco noto come 'cierzo 'che aiuta a prevenire le gelate. La sua presenza costante; il terreno profondo e ricco di calcare; scarse precipitazioni annuali; e le estati calde sono elencate come principali fattori di influenza nell'ecosistema locale.

Le proporzioni di acido oleico e linoleico rendono "olio molto stabile ”

"Le condizioni pedoclimatiche (precipitazioni al di fuori del periodo di raccolta, poca pioggia durante lo sviluppo del frutto, temperature elevate in estate e basse in inverno e le caratteristiche del tipo di terreno) influenzano la composizione acida dell'olio di oliva, portando a concentrazioni più elevate di acido grasso oleico ... con valori che superano il 70 percento ", afferma l'applicazione.

Combinato con un contenuto di acidi grassi linoleici non superiore all'11%, si dice che questo renda l'olio d'oliva molto stabile.

Il suo profilo organolettico è descritto come equilibrato, con sentori di attributi amari e piccanti, e punteggi di almeno 2.5 per il fruttato.

I produttori sono ormai vicini al traguardo

La domanda è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'UE il 26 giugno. Se entro tre mesi da tale data non si verifica alcuna opposizione, l'associazione dei produttori della Sierra del Moncayo costituita sei anni fa per richiedere la registrazione DOP dovrebbe finalmente poter festeggiare il successo.



Related News

Feedback / suggerimenti