`L'Italia richiede ai mulini di olio d'oliva di registrare le vendite e gli acquisti online - Olive Oil Times

L'Italia richiede mulini di olio di oliva per registrare le vendite e gli acquisti online

Agosto 19, 2011
Lucy Vivante

Notizie recenti

I frantoi oleari all'ingrosso sono ora tenuti a registrare i loro acquisti e vendite sul sito web del Sistema Informativo Agricolo Nazionale o National Agriculture Information System (SIAN), un sistema di segnalazione online utilizzato da vari settori agricoli in Italia.

La legge è entrata in vigore a luglio, prima della vendemmia Autunno 2011. In passato, le segnalazioni venivano effettuate su carta. Lo scopo del nuovo sistema è quello di raccogliere dati e ridurre le pratiche fraudolente come travisare l'origine dell'olio d'oliva.

Ci sono alcuni produttori all'ingrosso che si sentono svantaggiati perché i produttori che vendono il proprio olio d'oliva sono esenti dal dover registrare le proprie attività. Altri lamentano problemi di tempo: ogni transazione dovrebbe essere registrata entro sei giorni dal suo verificarsi. Altri ancora si sono lamentati del fatto che il sistema potrebbe essere violato e che le informazioni critiche, come gli elenchi dei clienti, potrebbero essere pubblicate e utilizzate dai concorrenti.

Anche la questione dei costi aggiuntivi sta contribuendo a respingere. Poco più della metà della popolazione italiana utilizza Internet (rispetto a oltre il 75 percento negli Stati Uniti) e questo potrebbe spiegare alcune delle resistenze.

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti