`Il programma statunitense fornisce strumenti manuali ai produttori di olio d'oliva in Libano - Olive Oil Times

Il programma americano fornisce strumenti manuali ai produttori di olio d'oliva in Libano

Marzo 11, 2015
Isabel Putinja

Notizie recenti

Un migliaio di produttori di olive in Libano hanno recentemente partecipato a un seminario sulla raccolta meccanica organizzato dall'Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (USAID). I partecipanti includevano rappresentanti di 18 cooperative partner e 60 aziende di tutto il paese.

Il workshop faceva parte di un progetto quinquennale del progetto Lebanon Industry Value Chain Development (LIVCD) da 41.7 milioni di dollari finanziato da USAID che mira a migliorare la stabilità economica in Libano incoraggiando le piccole imprese e creando posti di lavoro per donne e giovani. Uno dei suoi obiettivi è migliorare e aumentare la competitività del paese "Catena del valore dell'olio d'oliva ".

Molti prodotti e servizi libanesi sono meno competitivi di quanto potrebbero essere, an audit del programma trovato, principalmente perché "15 anni di guerra civile hanno danneggiato le infrastrutture e ridotto gli investimenti ".

"Le pratiche agricole nel settore olivicolo del Libano erano rimaste abbastanza tradizionali, compresa la raccolta manuale ad alta intensità di lavoro ", afferma l'USAID in a Storie di successo sezione della sua sito web, "che può sostenere oltre la metà dei costi del già costoso processo di produzione. Questi costi eccessivi influenzano negativamente la competitività dei coltivatori libanesi a livello nazionale e nei mercati di esportazione dove, rispetto all'olio d'oliva di altri paesi, i prodotti libanesi possono essere dal 15 al 30% più costosi ".

L'obiettivo del programma è migliorare la produttività negli oliveti e ridurre i costi di raccolta e produzione. Nell'ambito del programma, i produttori possono noleggiare attrezzature per la raccolta meccanizzata dalle cooperative al costo di $ 20 al giorno. Lo strumento di raccolta è costituito da un rastrello alimentato da una batteria da 12 volt che vibra facendo cadere a terra le olive. Lo strumento consente di risparmiare tempo, riduce i costi di raccolta e previene la rottura dei rami spesso causati dalla raccolta manuale secondo gli organizzatori del progetto.

Nel programma sono disponibili anche cassette e teloni di plastica, che vengono posati a terra per raccogliere le olive che cadono.

Nel 2013, il primo anno del programma, LIVCD aveva fornito 29 strumenti a sei cooperative nelle regioni di Koura, Batroun e Akkar. L'anno scorso ciò si è esteso a 18 cooperative, dove sono stati distribuiti 123 kit di apparecchiature. Nel 2014, 853 agricoltori e produttori hanno utilizzato gli strumenti. I manager sono stati formati per lavorare negli uffici delle cooperative nelle zone rurali, creando 73 posti di lavoro. L'obiettivo per il 2015 è arrivare a 30 cooperative.


Related News

Feedback / suggerimenti