Un pannello sensoriale cieco pionieristico in Tunisia

Un gruppo di giovani tunisini ciechi chiede la certificazione del proprio programma di degustazione.
Febbraio 6, 2021
Daniel Dawson

Notizie recenti

In Tunisia si sta tentando di certificare il primo analisi sensoriale pannello composto interamente da non vedenti.

Il pannello si è formato nella città di Sfax ed è stato guidato da Mariem Gharsallaoui, ricercatore presso la Tunisia Institut de l'Oliver.

Ci auguriamo ... di essere il primo panel di analisi sensoriale composto da persone non vedenti e approvato dal CIO.- Mariem Gharsallaoui, ricercatrice, Institut de l'Oliver

"L'animazione di una tavola rotonda per i non vedenti è un'ottima esperienza che richiede molto impegno e creatività per far capire a questi giovani la composizione dell'olio di oliva e del concetti base della degustazione", Ha detto Gharsallaoui Olive Oil Times.

"La difficoltà maggiore che abbiamo incontrato è stata quella di trovare un metodo per esprimere la percezione degli assaggiatori ciechi dei diversi attributi (positivi e negativi), soprattutto perché l'uso della scheda profilo del Consiglio oleicolo internazionale (IOC) non è possibile per i nostri degustatori ", ha aggiunto.

Vedi anche: Istruzione all'olio d'oliva

A tal fine, Gharsallaoui e i suoi colleghi dell'Institut de l'Oliver stanno sviluppando un metodo digitale alternativo per la certificazione. Una volta completato, cercheranno l'approvazione del CIO.

"Ci auguriamo, dopo la valutazione e l'approvazione del nuovo metodo digitale di descrizione del profilo aromatico da parte del Consiglio oleicolo internazionale, di essere il primo pannello di analisi sensoriale composto da persone non vedenti e approvato dal CIO al mondo ", ha affermato.

riassunto-degustazione-olio-d'oliva-mondo-pioniere-cieco-pannello-sensoriale-in-tunisia-tempi-olio-d'oliva

Mariem Gharsallaoui

Il CIO non ha risposto alla domanda se avrebbe approvato il metodo digitale.

Secondo ricerca dal Wu Tsai Neurosciences Institute presso la Standford University, la privazione di un input sensoriale all'interno del cervello porta a una serie di eventi che consentono agli altri sensi di riempire i ruoli non occupati.

Gharsallaoui ha detto di aver osservato questo all'interno del pannello sensoriale, osservando che i partecipanti avevano un acuto senso dell'olfatto e del gusto.

"Rispetto ai pannelli di degustazione composti da persone con tutti e cinque i sensi intatti, ho notato che i sensi del gusto e dell'olfatto sono sviluppati meglio e che la loro memoria olfattiva è molto ricca ", ha detto. "Le loro descrizioni dei profili di sapore sono molto dettagliate e usano termini specifici ".

Gharsallaoui ha aggiunto che guidare il panel di degustazione per i giovani bling era stato uno dei suoi sogni.

"Da questa esperienza, ho imparato che l'handicap non impedisce [alle persone] di eccellere in nessun campo ”, ha detto.


Related News

Feedback / suggerimenti