Il basso rendimento non impedisce ai produttori statunitensi di festeggiare NYIOOC vittorie

Dal Texas alla California e all'Oregon, 38 produttori hanno celebrato grandi vittorie al World Olive Oil Competition nonostante un raccolto eccezionalmente duro per molti di loro.

Foto: Pasolivo
Giu. 8, 2021
Di Daniel Dawson
Foto: Pasolivo

Notizie recenti

Parte della nostra continuazione copertura speciale di 2021 NYIOOC World Olive Oil Competition.


I produttori degli Stati Uniti ancora una volta hanno goduto di un forte spettacolo al 2021 NYIOOC World Olive Oil Competition.

Agricoltori e mugnai della California, dell'Oregon e del Texas si sono uniti per guadagnare un totale di 35 Gold e 33 Silver Awards su un totale di 112 iscrizioni. Mentre il numero di vincitori e partecipanti era nella fascia bassa rispetto agli ultimi anni, il tasso di successo è stato il secondo più alto, con il 61 percento.

Ancora una volta, la stragrande maggioranza dei partecipanti proveniva dalla California, che è responsabile di quasi tutto produzione di olio d'oliva negli Stati Uniti Anche gli oli vincitori dell'Oregon hanno mescolato olive locali con olive coltivate in California.

Patricia King, il direttore esecutivo del Consiglio dell'Olio d'oliva della California, ha affermato che il minor numero di iscrizioni al concorso è stato probabilmente il risultato di a scarso raccolto in California.

Vedi anche: I migliori oli d'oliva degli Stati Uniti

I Commissione dell'olio d'oliva della California stimato che il raccolto in California sarebbe sceso a meno di 11,5000 tonnellate nel Anno del raccolto 2020/21 come risultato di molti produttori che entrano in un anno libero nel ciclo naturale alternato dell'oliva, la carenza di lavoratori causata dalle restrizioni di Covid-19 e un anno incredibilmente caldo e secco in gran parte dello stato.

Tuttavia, questo non ha impedito a 38 produttori distinti di vedere riconosciuto il loro duro lavoro dalla giuria internazionale.

"I produttori di olio extra vergine di oliva della California si impegnano a creare deliziosi oli extra vergini di oliva aderendo alle migliori pratiche e sono stati prodotti molti oli extra vergini di oliva pluripremiati, nonostante un impegnativo raccolto del 2020 ", ha detto King Olive Oil Times.

"L'esposizione del pluripremiato olio extra vergine di oliva della California aumenta le vendite ", ha aggiunto.

Tra i produttori vincitori del più prestigioso concorso mondiale di qualità dell'olio d'oliva c'era California Olive Ranch (COR), il più grande produttore di olio d'oliva negli Stati Uniti. COR ha vinto un Gold e due Silver Awards rispettivamente per il suo Global Blend Medium e per i monovarietali Arbequina e Arbosana.

concorsi-nord-america-i-migliori-oli-di-oliva-tempi-dell'olio-d'oliva

Foto: California Olive Ranch

"Anche se era un 'all'inizio dell'anno con un rendimento inferiore, il nostro nuovo sistema di prepulizia all'avanguardia ci ha aiutato a ridurre notevolmente il materiale estraneo e a mantenere alta la nostra qualità", ha detto Michael Fox, CEO dell'azienda. Olive Oil Times. "Bilanciamo anche gli anni di raccolto basso con i tempi di inizio del raccolto per assicurarci di ottenere l'olio con un sapore di massima qualità".

"Infine, poiché questa stagione è stata particolarmente calda, abbiamo spostato una percentuale maggiore del nostro raccolto nelle ore notturne, il che ha permesso alle olive di rimanere fresche prima della molitura ", ha aggiunto.

Fox ha detto che era orgoglioso che il NYIOOC i giudici hanno riconosciuto la capacità dell'azienda di produrre oli medi equilibrati e di alta qualità sia da olive californiane locali che da una miscela di oli dei partner internazionali in crescita dell'azienda.

"Sappiamo che il NYIOOC ha un gruppo di giudici molto duro e siamo molto orgogliosi quando riceviamo un NYIOOC premio sapendo che i nostri oli si sono comportati bene rispetto ad altri oli di alta qualità", ha aggiunto Fox.

La soddisfazione di avere un anno di duro lavoro convalidato dal NYIOOC era un tema comune per i produttori negli Stati Uniti, indipendentemente dalle dimensioni.

Tra i maggiori vincitori dell'edizione di quest'anno del NYIOOC era Pasolivo, che ha vinto cinque Gold Awards, il maggior numero di qualsiasi produttore statunitense.

concorsi-nord-america-i-migliori-oli-di-oliva-tempi-dell'olio-d'oliva

Foto: Pasolivo

"[Siamo] così felici e onorati", ha detto Marisa Bloch, direttore generale di Pasolivo Olive Oil Times. "È davvero incredibile lavorare con un prodotto della stagione di crescita, dalla raccolta alla produzione di olio, per poi vederlo vincere premi”.

"È così gratificante vedere che una giuria così esperta ha apprezzato la qualità dei nostri oli tanto quanto noi", ha aggiunto.

Bloch ha affermato che ciò che distingue il produttore con sede nella contea di San Luis Obispo dalla concorrenza è la meticolosa attenzione ai dettagli e un attento processo di selezione degli oli da produrre ogni anno.

"Una delle cose uniche che fa Pasolivo è raccogliere e macinare ogni varietà separatamente", ha detto. "Coltiviamo 12 varietà nella nostra proprietà e le maciniamo ognuna per conto proprio e le conserviamo nel proprio serbatoio. Quindi assaggio tutti gli oli e creo le nostre miscele o oli monovarietali per ogni anno".

"Ci piace sempre avere un olio delicato, uno medio e un paio di [oli] robusti che abbiano note verdi ed erbacee, o siano davvero pungenti e pepati", ha aggiunto. "Siamo anche fortunati ad avere il nostro mulino in loco in modo da essere in grado di macinare entro poche ore dalla raccolta”.

La California, per non parlare del resto degli Stati Uniti, è uno stato grande e unico. Il Golden State è circa un terzo più grande dell'Italia e vanta molti microclimi diversi e unici. Al 20 sono stati premiati i produttori di 2021 diverse contee, che si estende dal sud dello stato al nord NYIOOC.

Nella contea di San Diego, all'estremità meridionale dello stato, Pichouline è stato premiato per il secondo anno consecutivo per il suo blend medio biologico composto da olive Frantoio, Coratina, Leccino, Manzanillo e Pendolino.

concorsi-nord-america-i-migliori-oli-di-oliva-tempi-dell'olio-d'oliva

Foto: Pitchouline

"È sempre un piacere e un onore ricevere un NYIOOC premio", ha detto il comproprietario Fabien Tremoulet Olive Oil Times. "Ci sono molte competizioni ma NYIOOC è davvero il riferimento nel settore… I riconoscimenti sono sempre ben percepiti dai clienti.”

Tremoulet ha detto che il segreto dei molteplici successi di Pitchouline nella loro giovane storia è un'attenta gestione della terra, che in seguito diventa evidente nel petrolio.

"Ci sono così tanti extra virgin oli d'oliva da tutto il mondo con attributi sorprendenti ", ha detto. "Tuttavia, crediamo che un prodotto così sano e buono debba sempre essere certificato biologico. Oltre ad essere certificati biologici, seguiamo i principi dell'agricoltura biodinamica. Il nostro suolo è ciò che ci distingue.”

Più a nord, nella contea di Tulare, che ospita il Monte Whitney e due parchi nazionali, Olivaia guadagnato due Silver Awards per a coppia di miscele medie.

concorsi-nord-america-i-migliori-oli-di-oliva-tempi-dell'olio-d'oliva

Foto: Olivaia

"Sono stato entusiasta di vedere che entrambe le voci hanno ricevuto premi", ha detto il proprietario Giulio Zavolta Olive Oil Times. "Abbiamo lavorato duramente per trasformare il nostro Blocco X, i nostri alberi centenari erano diretti verso il pacciame mentre i precedenti proprietari stavano per tirare gli alberi per piantare mandorle.

"Dopo averli riabilitati, abbiamo iniziato a concentrarci sulla produzione di petrolio ed è stato solo nel 2017 che abbiamo realizzato il nostro primo olio", ha aggiunto. "Il nostro obiettivo era mostrare agli altri che c'è un valore negli alberi originali della California".

Per i produttori di Olivaia, i premi di quest'anno al NYIOOC è stata una gradita conclusione di un anno difficile, anche se Zavolta ha detto che sta già contando i giorni che mancano al prossimo raccolto.

"Con una bassa quantità di olive sugli alberi e tutte le nostre olive raccolte a mano, ha creato una situazione difficile dal punto di vista lavorativo ", ha affermato. "Convincere le persone a raccogliere alberi leggeri e ad arrivare a un costo di raccolta equo è stata una vera sfida".

"Speriamo che [questi premi] attirino l'attenzione sulla nostra storia unica e ci diano più di un'opportunità per parlare del nostro olio extra vergine di oliva e di come si abbina bene con il cibo ", ha aggiunto Zavolta.

A poco più di 300 chilometri a nord del confine con la California, dietro i produttori Frantoio Durant festeggiato l'ennesimo successo al World Olive Oil Competition.

concorsi-nord-america-i-migliori-oli-di-oliva-tempi-dell'olio-d'oliva

Foto: Frantoio Durant

"Ero molto entusiasta [di ricevere il tre Gold Awards e un and Premio d'argento]”, ha detto Paul Durant Olive Oil Times. "Poiché ho continuato a diventare un mugnaio migliore e a comprendere le sfumature della lavorazione dell'olio extra vergine di oliva davvero buono, ripongo aspettative sempre più elevate su me stesso e sul mio team di fresatura. Ogni anno dovremmo produrre olio d'oliva migliore".

Come il più grande produttore dell'Oregon e proprietario dell'unico mulino dello stato, a Durant viene spesso chiesto cosa distingue gli oli d'oliva dell'Oregon da quelli del suo vicino meridionale. Mentre sta ancora cercando la risposta, stagione dopo stagione, crede che il clima gioca un ruolo importante.

"Credo che la natura della nostra stagione di crescita abbia più influenza di quanto comprendiamo", ha detto. "Abbiamo notti fresche. Le giornate sono molto più lunghe qui alle latitudini settentrionali che in un tradizionale clima mediterraneo durante l'estate”.

"Inoltre, la nostra fioritura è in tarda primavera rispetto ad altre località, quindi la nostra cronologia di maturazione è completamente unica", ha aggiunto. "L'altro aspetto è la consistenza o viscosità dell'olio. Il nostro frutto coltivato in Oregon sembra produrre un olio che ha una sensazione in bocca più ampia e rimane più a lungo sul pallet rispetto ad altri oli".

Per un produttore con sede in una regione olivicola non tradizionale, Durant ha affermato che i premi del NYIOOC hanno avuto un impatto significativo sul suo marchio negli ultimi sette anni.

"Vedo questi premi in modo molto simile ai punteggi del vino", ha detto. "Tutti i mugnai (o vignaioli) affermano di fare ottimi prodotti. Tuttavia, avere un punteggio elevato per il vino o un olio d'oliva pluripremiato è una convalida di terze parti di tale affermazione.

"Ho imparato ad apprezzare che questo è molto importante per i consumatori e aiuta davvero a sostenere ciò che diciamo sulla cura e la qualità dei nostri oli d'oliva ", ha concluso Durant.


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti