Denominazione d'origine protetta

La Croazia prende il quarto olio d'oliva DOP

Extra virgin l'olio d'oliva di Solta è stato approvato dall'UE, unendo le altre DOP croate: Korcula, Krk e Cres.

L'isola croata di Korcula ottiene un DOP

L'olio d'oliva dell'isola croata di Korčula è stato aggiunto all'elenco europeo delle denominazioni d'origine protette (DOP).
Rapporto speciale

Calabria IGP ottiene un grande passo più vicino

L'olio di Calabria IGP è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea. Dopo un periodo di cinque mesi per consentire agli altri stati membri di presentare obiezioni, la nuova IGP sarà registrata.

Scandalo dell'olio d'oliva Scoperto in Francia

120 tonnellate di olive spagnole sono state macinate in Provenza e vendute con le prestigiose etichette AOP della regione.
Olive Oil Times Speciale

Olio d'oliva dall'isola croata di Krk ottiene DOP

Bottiglie di extra virgin l'olio d'oliva di Krk sarà ora etichettato con la sua denominazione ufficiale "Krčko maslinovo ulje" e il suo imballaggio sarà caratterizzato da un logo appositamente progettato.

L'EVOO istriano attende lo status di DOP a livello dell'UE

Dopo aver ricevuto lo stato di denominazione di origine protetta nazionale in 2015, extra virgin l'olio d'oliva della penisola istriana in Croazia attende lo stesso riconoscimento a livello europeo.
Rapporto speciale

Montoro-Adamuz ottiene ottimi voti per i fenoli

Extra virgin L'olio d'oliva della DOP Montoro-Adamuz contiene alti livelli di composti bioattivi e sostanze attribuite a benefici per la salute positivi.

Ulteriori ostacoli per le nuove DOP e IGP in Italia

Nonostante le difficoltà, i produttori ei produttori italiani considerano ancora le designazioni di origine protetta un buon modo per proteggere e salvaguardare i loro prodotti.