A 2017 NYIOOC: Segni del "cambiamento del mare che stavamo aspettando"

Dopo una stagione di raccolta impegnativa e un calo del 30% della produzione globale, più marchi che mai sono stati analizzati alla più grande competizione mondiale per l'olio d'oliva, un forte segno del crescente numero di produttori concentrati sulla qualità.
Karim Fitouri di Olivko accetta un Gold Award all'2017 NYIOOC per il suo olio d'oliva monovarietale Chetoui.
Aprile 28, 2017
Hannah Howard

Notizie recenti

Dopo quattro giorni di analisi degli oli di oliva 910 dei paesi 27, i vincitori del quinto concorso internazionale annuale di olio d'oliva di New York (NYIOOC) sono stati rivelati ieri sera in una conferenza stampa.

Nonostante una stagione di raccolta difficile che ha portato a un calo del 30% della produzione globale, più produttori di olio d'oliva che mai hanno presentato i loro marchi per essere giudicati alla più grande competizione mondiale di olio d'oliva, superando innumerevoli sfide nella loro ricerca della qualità.

Questo è l'inizio del cambiamento del mare che stavamo aspettando. I produttori di ogni regione hanno risposto alla nostra chiamata e hanno alzato il gioco.- Curtis Cord, NYIOOC Presidente

Curtis Cord, il fondatore del NYIOOC e l'editore di Olive Oil Times ha detto prima di svelare i vincitori, "Non siamo qui solo per celebrare i vincitori di questa competizione, siamo qui per uno scopo molto più grande: riconoscere e applaudire ogni produttore che ha deciso di creare il miglior olio d'oliva possibile in qualsiasi condizione tu abbia affrontato questa volta. "

"Ogni anno porta la propria serie di condizioni e sfide e mentre alcuni produttori sembrano aver bloccato su una formula vincente, abbiamo visto emergere nuove imprese ogni anno per richiedere il loro premio. Ciò significa che ogni produttore impegnato nell'eccellenza è un vincitore. Potresti non essere riconosciuto oggi, ma succederà. "
Vedi anche: I migliori oli d'oliva al mondo
Questo è il quinto anno della competizione e il più grande del suo genere. Quindici esperti di ogni regione produttrice di olio d'oliva formano la giuria d'élite che annusa e sorseggia campioni non vedenti per determinare la crema del raccolto di quest'anno.

Cord ha detto che il procedimento nei quattro giorni è andato liscio. "La nostra giuria e i nostri team di supporto hanno lavorato instancabilmente per tutta la settimana e sono molto soddisfatto dei risultati ", ha affermato.

Cord ha fatto i suoi annunci prima di 200 produttori, rivenditori, distributori, chef e giornalisti all'evento esaurito. "Chiunque abbia visitato un uliveto o assistito alla realizzazione di olio d'oliva di alta qualità conosce il lavoro scrupoloso, le sfide quotidiane e le decisioni difficili che vanno alla realizzazione di questo prodotto ", ha iniziato.

È una difficoltà ben compresa e ripresa dalle decine di produttori che hanno viaggiato da ogni parte del mondo per partecipare all'evento. "Ne vale la pena ", ha detto un distributore, che ha presentato il suo olio per la prima volta quest'anno. "È come l'olio d'oliva Grammys. ”Gli spettatori di tutto il mondo, che hanno guardato la trasmissione in diretta streaming online si sono uniti alla folla di New York, aspettando con anticipazione che i vincitori fossero divulgati.

I NYIOOC una giuria composta da assaggiatori esperti di 15 provenienti da Tunisia, Australia, Giappone, Spagna, Grecia, Italia, Stati Uniti, Francia, Argentina e Turchia, ha assaggiato meticolosamente tutti gli oli 910, la più grande collezione internazionale di oli di oliva mai montata.

"Questi giudici non sono solo i migliori assaggiatori al mondo con anni di esperienza e track record impressionanti, condividono un profondo rispetto per questo prodotto e per le persone dietro di esso, che dimostrano con la loro intensa attenzione su ogni campione - un livello estremo di concentrazione che Ho assistito 910 volte negli ultimi quattro giorni ", ha detto Cord.

I marchi italiani di olio d'oliva hanno portato a casa il maggior numero di premi per il terzo anno consecutivo: 124 oli extra vergini di oliva italiani hanno ricevuto premi. La Spagna si è classificata seconda, con 110 premi. 71 oli d'oliva degli Stati Uniti hanno ricevuto il riconoscimento. I produttori greci hanno più che raddoppiato il numero di vincitori rispetto allo scorso anno con 47 premi. Più oli d'oliva provenienti da tutto il mondo erano rappresentati tra i vincitori che mai, da paesi come Portogallo, Slovenia, Sud Africa, Croazia, Uruguay, Marocco, Brasile e Cina. In totale, 463 marchi sono stati designati come i migliori al mondo, 149 in più rispetto allo scorso anno.

Il tunisino Karim Fitouri di Olivko riceve un Gold Award al 2017 NYIOOC per il suo olio d'oliva monovarietale Chetoui.

"Ora ci sono più oli di alta qualità, da più luoghi che in qualsiasi altro momento ", ha detto Cord. "I dati di quattro giorni di degustazioni del gruppo di analisti sensoriali più esperto del mondo dimostrano in modo schiacciante che gli sforzi per produrre un ottimo olio d'oliva in tutto il mondo stanno dando i loro frutti - i produttori di ogni regione hanno risposto alla nostra chiamata e hanno alzato il gioco ”.

"Ora abbiamo 463 marchi di prodotti di prima classe tra cui scegliere. 463 produttori che sono venuti a New York quest'anno con qualcosa da dimostrare. 463 oli d'oliva freschi, salutari, aromatici, ben bilanciati e deliziosi. Questo è l'inizio del cambiamento epocale che stavamo aspettando. L'analisi meticolosa della nostra giuria ha evidenziato una chiara tendenza al rialzo della qualità ", ha affermato Cord.

I vincitori sono saliti sul palco per raccogliere il loro elegante NYIOOC trofei. La folla sorseggiava cocktail e assaggi di antipasti preparati da International Culinary Center (ICC) studenti. Cord si è preso un momento per riflettere sulla perdita di Dorothy Cann Hamilton, la visionaria fondatrice del International Culinary Center, che ha sostenuto e ospitato il primo NYIOOC nella sua scuola. "Il mondo culinario non è quello che era, ma la sua visione sopravvive ”, ha detto Cord.

Gli oli d'oliva vincitori sono ambiti da chef, rivenditori e consumatori esigenti in tutto il mondo che apprezzano gli oli extra vergine di oliva di altissima qualità. "Il premio aumenta sicuramente le vendite ", ha detto María Martínez De Ubago Arias, che ha vinto il suo terzo premio per lei Albea Blanca, un Koreneiki di corporatura media dalla Spagna, e ha viaggiato da Madrid per prendere parte alla serata.

L'elenco completo dei vincitori del Concorso internazionale di olio d'oliva di New York è disponibile sul sito Web ufficiale dei risultati bestoliveoils.org, insieme a informazioni dettagliate su tutti gli oli.

Gli appassionati e le aziende possono acquistare le bottiglie sul Il miglior nuovo mercato degli oli di oliva portale, che collega produttori, distributori e clienti. I marchi vincitori saranno presenti anche nella prima edizione "Guida ai migliori oli d'oliva del mondo ", una guida cartacea che sarà pubblicata a maggio.

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti