Professionisti e appassionati di olio d'oliva di tutto il mondo si sono riuniti a Londra la scorsa settimana per il primo programma di certificazione del sommelier di olio d'oliva della città.

Il corso di sei giorni, che si è tenuto nel quartiere di Bloomsbury, nel centro di Londra, si è concentrato sulla valutazione della qualità, la coltivazione e la storia dell'olio d'oliva, la raccolta e la produzione, i benefici per la salute, la chimica, le regioni e le cultivar, gli standard e i gradi, le applicazioni culinarie e l'educazione del consumatore .

Non si tratta solo di apprezzare un buon olio extra vergine di oliva. Attraverso buone pratiche agricole, stiamo ripristinando l'ecosistema.- Diane Yang

I partecipanti hanno salutato ampiamente il programma, che è prodotto congiuntamente dal Olive Oil Times Education Lab e il International Culinary Center, come un successo e molti hanno affermato che non vedevano l'ora di applicare le loro nuove conoscenze acquisite una volta tornati al lavoro.

"Il corso è stato fantastico", Margot Bowen, produttore di olio d'oliva alla Ultima Pietra, Ha detto Olive Oil Times. "La mia parte preferita sono state le degustazioni comparative alla cieca condotte da giudici internazionali per capire cosa cercano in un olio d'oliva premiato."

Guarda anche: Olive Oil Education

Bowen, che di recente ha iniziato a coltivare e raccogliere olive in Toscana, oltre a importare e vendere gli oli risultanti a Chicago, ha dichiarato di aver imparato molto sulle sfumature della produzione di olio di oliva da alcuni dei professionisti di maggior successo del settore.

Prenderà ciò che ha appreso e lo applicherà al proprio processo di produzione per continuare a migliorare i suoi oli. In 2017, Ultima Pietra di Bowen ha vinto l'oro al NYIOOC World Olive Oil Competition.

"Sono stato ispirato dalla discussione dettagliata dei principi biodinamici che si applicano alla produzione di olio d'oliva e spero di andare oltre l'agricoltura biologica per applicare i principi biodinamici sulla nostra proprietà", ha detto.

Istruttori per il corso di Londra inclusi NYIOOC giudici membri della giuria Carola Dummer Medina, Kostas Liris e Antonio G. Lauro; istruttore culinario Perola Polillo; l'oleologo Nicholas Coleman; autore e medico Simon Poole; e i pluripremiati produttori Karim Fitouri, Lucia Games, Sebastian Romero e Juan Ignacio. Olive Oil Times editore e NYIOOC Presidente Curtis Cord è il direttore del programma.

Monika Solińska è il fondatore di EVOO Premium, una boutique polacca di olio extra vergine di oliva online. Ha anche partecipato al corso cercando di far crescere il suo portafoglio professionale e acquisire una conoscenza più approfondita dell'olio d'oliva.

"Mi piacerebbe essere un importatore e distributore professionale che sia affidabile e degno di fiducia, che sappia di cosa sta parlando e che condivida le sue conoscenze e l'esperienza dell'olio d'oliva con gli altri", ha detto Olive Oil Times. "Il corso di certificazione per sommelier di olio d'oliva è una conseguenza naturale del mio sviluppo e della mia passione per l'olio d'oliva."

Per Solińska, il corso è stata la combinazione perfetta di informazioni autorevoli, apprendimento pratico e networking professionale.

"Mi piace l'intero concetto del corso come fonte completa e pratica di informazioni sull'olio d'oliva", ha detto. "La mia parte preferita [era] le persone fantastiche, i miei compagni di classe e gli straordinari docenti di diversi paesi e regioni."

Ha in programma di utilizzare le sue nuove conoscenze e certificazioni per ospitare i propri panel di degustazione in Polonia e per informare i consumatori polacchi sui benefici per la salute dell'olio d'oliva. Il consumo di olio d'oliva è cresciuto del 12 percento in Polonia nella prima metà del decennio, secondo uno studio dell'ICEX, l'Istituto spagnolo per il commercio estero. Solinka vede che il mercato è in rialzo e vuole approfittarne.

"La mia idea è quella di offrire una selezione unica dei migliori oli di oliva al mondo", ha affermato. "Vorrei essere il migliore in Polonia."

Non tutti coloro che hanno frequentato il corso erano già professionisti dell'olio d'oliva. Molti dei partecipanti erano appassionati di olio d'oliva che coltivavano ulivi nel loro tempo libero.

Diane Yang è un economista che lavora per un esportatore sudamericano. Tuttavia, sta lavorando a una transizione di carriera in olio d'oliva e ha aderito al corso per aumentare le sue conoscenze e aiutare a far ripartire la sua nuova carriera.

“Lavoro nel settore delle esportazioni. Non voglio lavorare solo su un prodotto diverso. Vorrei acquisire alcune competenze ed essere più tecnico sugli oli di oliva ”, ha detto Olive Oil Times. "Il corso di certificazione per sommelier di olio d'oliva è esattamente quello che stavo cercando."

"Il corso ha superato le mie aspettative", ha detto. “Non si tratta solo di apprezzare un buon olio extra vergine di oliva. Attraverso buone pratiche agricole, stiamo ripristinando l'ecosistema ".

Yang ritiene che tutti abbiano la capacità di fungere da ambasciatore del marchio per l'olio d'oliva. Ha in programma di iniziare in piccolo, con degustazioni per i suoi figli nella sua cucina. Da lì, spera di aumentare la sua portata e lavorare sulla promozione dell'olio d'oliva in Cina, dove Yang è nato e in cui olive oil con­sump­tion is rapidly grow­ing.

"Ho gli occhi sui consumatori cinesi", ha detto. “Cucinare con olio extra vergine di oliva non è un concetto cinese. Vorrei fare qualcosa per introdurre questa meraviglia nella cucina cinese. ”

Hilda Damasi è stata un altro partecipante nel mezzo di una transizione di carriera. Damasi lavora nelle vendite IT presso una multinazionale con sede a Singapore e possiede anche alberi di ulivo 200 Turkey da cui raccoglie olive e produce olio d'oliva.

"Ho adorato il corso e ho imparato molto", ha detto Olive Oil Times. "Sto decisamente cambiando le mie pratiche di raccolta e presterò maggiore attenzione al mulino che utilizzo", ha detto. "Spero nella mia prossima carriera, sono una baronessa dell'olio d'oliva."

Damasi ha anche affermato che il corso le ha fatto pensare di assaggiare l'olio d'oliva in modi che non aveva precedentemente e le ha permesso di fare rete con colleghi studenti e istruttori. Userà le sue nuove conoscenze acquisite per migliorare le sue tecniche di coltivazione e raccolta mentre pianifica di passare alla produzione di olio d'oliva a tempo pieno.

Jacqueline Lane era un'altra partecipante al programma che voleva aumentare la sua conoscenza dell'olio d'oliva e migliorare le sue tecniche di produzione. Lane ha precedentemente lavorato nel settore dei beni di lusso, ma ha coltivato olive e prodotto La Bandiera olio d'oliva in Toscana negli ultimi dieci anni.

Il marchio di Lane era awarded a Best in Class Al 2016 NYIOOC, un risultato che è determinata a ripetere.

"La mia conoscenza degli oli provenienti da altre parti del mondo non era ampia, quindi mi sono iscritta al corso di sommelier", ha detto Olive Oil Times. "È stato così interessante conoscere altre regioni, varietà di olive e acquisire una conoscenza approfondita di cosa cercare ed evitare negli oli di oliva premium."

"Sono sempre sorpreso quando sento parlare delle attività fraudolente che si svolgono nel mondo dell'olio d'oliva e mi sento determinato a diventare un educatore", ha detto.

A tal fine, Lane utilizzerà le sue nuove conoscenze acquisite per insegnare ai consumatori la produzione di olio d'oliva e spera di fornire loro tutti gli strumenti di cui hanno bisogno per prendere una decisione informata al momento dell'acquisto dell'olio d'oliva.

"Una delle cose principali che ho imparato dal corso è quanto sia importante spargere la voce sulla differenza tra un olio extra vergine di oliva premium e il resto", ha detto.

"I benefici per la salute di un olio extra vergine di oliva premium superano di gran lunga quelli di altri oli e i consumatori dovrebbero avere tutte queste informazioni a portata di mano quando selezionano un olio d'oliva", ha aggiunto Lane. "Dovrebbero sapere tutto sul produttore e sulla provenienza dell'olio d'oliva."

I sommelier di olio d'oliva che hanno completato con successo il corso di certificazione sono: Mohammad Al-Tawaha, Nico Boudouvas, Margot Bowen, Luca Centaro, Steven Chappell, Mohamed Amine Chourou, Lauren Clancy, Carina Hultin Dahlmann, Hilda Dimasi, Sevtap Erden Kabatas, Marios Fotiadis, Virginie Gallet, Armelle Greco, Melissa Halpert, Howard Hecht, Katerina Jensen, Colin Keil, Jacqueline Lane, Astrid Liakou, Deborah MacMillan, Barbra Martire, Ghada Mhirsi, Rudolf Nemetschke, Belinda Richardson, Louisa Sherman, Abdelmajid Slama, Monika Steinska, , Giuseppe Tedone, Steve Toueg, Giuseppe Viani, Natalie Wheen, Ali Yalcin, Lequn Yang, Robert Younes, Eddy Younes e Ayachi Zemmel.

Registration è aperto per la prossima edizione del programma di certificazione del sommelier di olio d'oliva, che si svolgerà a New York City da maggio 13 a 18. Il programma tornerà a Londra a gennaio 2020.



Commenti

Altri articoli su: , ,