6th 'Extrascape' riconosce gli eccezionali paesaggi dell'olio d'oliva

La 6a edizione del concorso per i migliori paesaggi dell'olio extravergine di oliva, Extrascape 2017, ha concluso una due giorni che ha visto diversi interventi di esperti del settore.

Frantoio Franci, Toscana
Giu. 29, 2017
Di Ylenia Granitto
Frantoio Franci, Toscana

Notizie recenti

Il 9 e 10 giugno, il suggestivo chiostro del Convento di Gesù e Maria a San Martino in Pensilis, in Molise, è stato il palcoscenico della 6th edizione di Extrascape, la competizione internazionale per il meglio "paesaggi di olio d'oliva. "

Questo riconoscimento ha un valore aggiunto in quanto migliora un aspetto importante della produzione di olio extra vergine di oliva.- Lidia Antonacci, Mio Padre è un albero

L'associazione dei produttori Molisextra ha organizzato l'evento e i suoi membri scelgono di non partecipare al concorso, in qualità di supervisori imparziali per le sessioni di valutazione che hanno riguardato sia i profili organolettici sia l'aspetto delle terre di origine degli oli extravergine di oliva, che hanno raggiunto il Molise da diversi paesi.

"Abbiamo creato questa competizione con il desiderio di premiare non solo la qualità del prodotto, ma anche il suo paesaggio, inteso come impegno del produttore nella salvaguardia e protezione del territorio ”, ha affermato uno degli organizzatori, Giorgio Tamaro.

"Questo aspetto diventa un'importante espressione di qualità, poiché è ormai evidente che gli oli extra vergini di oliva di successo provenivano sempre da paesaggi eccezionali, sia dall'Italia che dall'estero, e questo significa un ambiente ben gestito e rispettato ", ha aggiunto Tamaro. "Negli anni non c'è mai stata una dissonanza tra gli oli d'oliva vincitori e la piacevolezza dei loro paesaggi ".

Frantoio Franci, Toscana

I risultati del concorso sono stati valutati da due commissioni dirette rispettivamente dal leader del panel Vitor Ugo Fratini e da Achille Ippolito, coordinatore di un corso di dottorato interuniversitario in progettazione, gestione e pianificazione del paesaggio e dell'ambiente presso l'Università La Sapienza di Roma.

Passa a Pro.
La newsletter per i professionisti dell'olio d'oliva.

Grazie alla collaborazione tra questo dottorato e il master in pianificazione e promozione del paesaggio culturale dell'Università del Molise coordinato da Luciano De Bonis, la prima mattinata dell'evento è stata dedicata ad un articolato seminario su argomenti legati al paesaggio.

Nel pomeriggio, il suggestivo chiostro è diventato il set di un 'unconference 'alla presenza di esperti del settore che hanno tenuto interventi sulla promozione, comunicazione e sensibilizzazione di produttori e consumatori in Italia e all'estero, con un focus particolare sugli Stati Uniti.

Una tavola rotonda sull'utilizzo dell'olio extravergine di oliva nei ristoranti ha dato vita ad un vivace dibattito sulle ultime tendenze della ristorazione.

"È fondamentale per il ristoratore conoscere l'olio extra vergine di oliva, come comunicarlo e come valorizzarlo, non solo in cucina ma anche nell'area di servizio ”, ha osservato il consulente per l'olio d'oliva e proprietario del negozio di olio d'oliva 'Oleonauta 'a Roma, Simona Cognoli.

"Oltre a soddisfare l'aspetto territoriale della cucina, è importante scegliere la varietà in base al piatto, mirando alla sua migliore espressione con gli ingredienti e durante la cottura ", ha sottolineato.

Il secondo giorno, il DNA dell'olio d'oliva è stato un argomento principale, essendo una nuova frontiera nella lotta alle frodi ma anche uno strumento per promuovere la biodiversità, come sottolineato da Luciana Baldoni, ricercatrice senior presso l'Istituto di Bioscienze e Biorisorse del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Perugia, e dai rappresentanti del Nucleo Comando Carabinieri per la tutela ambientale, agroalimentare e forestale.

L'associazione Molisextra ha presentato un progetto, che si svilupperà nei prossimi mesi, che mira a ripristinare gli ecosistemi degradati degli oliveti in agricoltura biologica.

L'evento si è concluso con la cerimonia di premiazione. "Questo riconoscimento ha un valore aggiunto in quanto migliora un aspetto importante della produzione di olio extra vergine di oliva ", ha affermato il vincitore della categoria 'paesaggio tradizionale, olio extra vergine di oliva convenzionale, fruttato medio, 'Lidia Antonacci.

"Quando apri una bottiglia di olio extravergine di oliva di alta qualità puoi trovare nei suoi attributi i fattori di collegamento con la terra a cui appartiene ", ha affermato il produttore pugliese di Mio padre è un albero, il cui profondo legame con il territorio appare nel nome della sua fattoria che significa 'Mio padre è un albero.

Il premio speciale 'Francesco Ortuso, 'affidato alla persona che incarnava professionalità, trasparenza, umiltà e determinazione nello svolgere la sua opera di salvaguardia, difesa e valorizzazione dell'olio extravergine di oliva autentico, è andato ad un colonnello del Nucleo Comando Carabinieri per l'ambiente, e tutela forestale, Amedeo De Franceschi.

Un altro premio speciale è stato assegnato all'ex Corpo Forestale dello Stato, che di recente si è unito all'unità dei Carabinieri, nella persona del generale Rosa Patrone, grazie per il notevole contributo tecnico e umano sin dalla prima edizione di Extrascape.

I vincitori di Extrascape 2017

Categoria di paesaggio tradizionale convenzionale

Fruttato leggero: Aziende Agricole Di Martino, Puglia
Fruttato Medio: Azienda Agricola Lidia Antonacci, Mio Padre è un albero, Puglia
Intenso fruttato: Accademia Olearia, Sardegna

Categoria di paesaggio tradizionale biologica

Fruttato leggero: Azienda Agricola Caruso, Sicilia
Fruttato medio: Fattoria Altomena, Toscana
Fruttato intenso: Frantoio Franci, Toscana

Paesaggio contemporaneo convenzionale

Fruttato leggero: El Empierdo, Dop Cordoba, Spagna

Paesaggio contemporaneo biologico

Fruttato leggero: Agricoltura Cericola, Puglia
Fruttato medio: Azienda Agricola Stefano Gregori, Marche

Menzione speciale, migliore architettura del mulino

Valle Quilimari, Cile

Menzione Extrascape 2017

Frantoio Vicopisano, Toscana



Related News

Feedback / suggerimenti