Antico mulino scoperto su Lesbo

Il mulino, scoperto durante la costruzione di una strada locale, era in uso dal 2nd al 6th secolo DC.

Settembre 12, 2016
Di Ivana Simic

Notizie recenti

Un antico frantoio d'oliva è stato scoperto durante i lavori di costruzione sulla strada provinciale Thermi-Pigi-Lambou Mylon sull'isola di Lesbo, in Grecia. È stato trovato accanto a una casa colonica del 5th secolo d.C. ed era intatto. 

Durante il restauro si è scoperto che il frantoio faceva parte di un grande complesso legato alla produzione e all'utilizzo dei prodotti locali quali i cereali, l'olio o il vino ed era in uso dal 2nd alla 6th secoli d.C.

L'intero lavoro di trasporto e restauro è durato due mesi prima che l'antico frantoio venisse mostrato al pubblico. Il progetto è stato finanziato attraverso i Fondi strutturali e di investimento europei dell'Unione europea (ESPA), ricordando che la cultura dovrebbe essere sostenuta anche in tempi difficili per il Paese. 

"L'antico frantoio è stato trasferito invariato. Lo abbiamo sistemato di nuovo nel cortile del nuovo Museo Archeologico dove abbiamo fatto tutti i lavori di restauro, "ha detto Paul Triantaphyllides a capo dell'Ufficio delle Antichità di Lesbo alla cerimonia di apertura di luglio a Il nuovo museo archeologico di Mitilene.

La scoperta dell'antico frantoio sosterrà gli sforzi locali per promuovere l'isola di Lesbo come importante produttore di olio d'oliva in Grecia. Lesbo ha circa il 28 per cento del suo territorio sotto gli ulivi e la produzione di olio proviene principalmente dai piccoli produttori. La produzione media annua dell'isola raggiunge da circa 25,000 a 30,000 tonnellate di olio d'oliva e la sua qualità è stata riconosciuta non solo in Grecia ma nei mercati esteri, in particolare Sud America e Asia.

La qualità conta.
Trova i migliori oli d'oliva del mondo vicino a te.

Mentre l'isola è già nota per la sua Museo della produzione industriale di olio d'oliva, con la scoperta dell'antico frantoio Lesbo cercherà di integrare i contesti architettonici, sociali e culturali del suo patrimonio industriale, sia nel settore olivicolo che nel più ampio campo della tecnologia.

Related News

Feedback / suggerimenti