Gli archeologi trovano Ancient Olive Press

Gli archeologi in Turchia hanno scoperto un frantoio 2,000 di anni fa nel sito di un'antica città gestita da donne e dedita alla produzione di olio d'oliva.

Aprile 3, 2017
Di Paul Conley

Notizie recenti

Gli archeologi in Turchia hanno scoperto un frantoio 2,000, il più antico dispositivo mai trovato nella regione dell'Anatolia.

La stampa è stata scoperta durante uno scavo dell'insediamento di Lyrboton Kome vicino alla città turca meridionale di Antalya.

Questo insediamento è, infatti, un mondo di olio d'oliva ben conservato.- Nevzat Çevik, Università di Akdeniz

Di particolare interesse per gli archeologi è che Lyrboton Kome è stata fondata e gestita da una donna.

Si chiamava Arete, che si traduce in "onore ", secondo Nevzat Çevik, professore di archeologia all'Università turca di Akdeniz.

"Questa donna era la proprietaria dell'insediamento ", ha detto Çevik ai giornalisti. "E la cosa più importante è che istituzionalizzò la produzione fondando impianti di olio d'oliva. La proprietà e il controllo delle strutture e l'insediamento iniziarono con Arete e furono mantenuti da sua figlia Kille e dalle generazioni successive. Il potere di questa famiglia dominante femminile si è manifestato nell'insediamento e nella produzione. "

pubblicità

Secondo gli archeologi, Lyrboton Kome era un centro di produzione di olio d'oliva nel mondo antico. Un certo numero di seminari sull'olio d'oliva sono stati rinvenuti tra le rovine.

"Questo posto ha impianti di olio d'oliva ad alta capacità. Ci sono almeno 80 atelier di olio d'oliva. Questo numero aumenterà quando verrà scoperto l'intero insediamento. Esaminiamo l'intera regione da 30 anni. Così tante strutture non sono state trovate prima in un insediamento. Questo insediamento è, infatti, un mondo ben conservato dell'olio d'oliva ", ha detto ikevik.

La storia di Lyrboton Kome è ancora allo studio, ma molto è stato appreso sulla comunità gestita da donne.

Lyrboton Kome ha almeno 2,000 anni ed è stato probabilmente fondato durante l'era ellenistica. Ma divenne un centro commerciale di olio d'oliva durante l'era romana.

Il villaggio aveva stretti legami con Perge, una comunità vicina che era il centro di una religione di culto che coinvolge l'antica dea greca Artemide. Tra i tocchi che Arete mise nella comunità c'era una torre dedicata all'imperatore romano Domiziano, assassinato nel 96 d.C., e Artemide.

Lyrboton Kome continuò come centro commerciale durante l'era cristiana, ma fu abbandonato alla fine dell'11th secolo.

Presto, tuttavia, Lyrboton Kome rinascerà come attrazione turistica. Sono in corso progetti per aprire la comunità come parco archeologico al termine degli scavi, secondo Hakan Tütüncü, sindaco del vicino Kepez.

Secondo Sonsoz, il sito sarà sviluppato come destinazione turistica attraverso un progetto che coinvolge il Ministero della Cultura e del Turismo, l'Università di Akdeniz (AU) e il Museo di Antalya.

"Nei prossimi giorni, questo diventerà un parco archeologico. Lyrboton Kome servirà la nostra gente e contribuirà al turismo e allo stesso tempo contribuirà al valore del marchio di Antalya. Sarà un posto importante ”, ha dichiarato il presidente del distretto di Kepez, Hakan Tütüncü.



Related News

Feedback / suggerimenti