Fiere, Concorsi

Australia e Nuova Zelanda brillano alla concorrenza internazionale dell'olio di oliva

Aprile 26, 2013
Di Julie Butler

Notizie recenti

L'Australia e la Nuova Zelanda hanno perforato il loro peso sull'2013 Concorso internazionale dell'olio d'oliva di New York la settimana scorsa. Sebbene la loro produzione sia ridotta rispetto ad altri paesi, insieme hanno ottenuto quattro premi Best of Class, cinque Gold e due Silver.

Da quattro voci, Cobram Estate, il più grande produttore australiano di olio d'oliva, ha vinto due Best of Class Awards, l'unico produttore a farlo oltre al Frantoio Franci in Italia, oltre a due Gold.

E Rylstone Australian Olive Oil ha legato con la stessa società italiana con un punteggio di 9.60 su 10 nella robusta categoria di miscele - il secondo punteggio più alto in tutta la competizione - aggiudicandosi il Best of Class da aggiungere ai suoi due premi Gold.

Nel frattempo il Mill Bay della Nuova Zelanda ha conquistato il Best in Class con il suo robusto olio d'oliva J5, una cultivar che si trova solo nell'estremo nord di quel paese.

pubblicità

La Forest Edge Farm australiana ha ricevuto un premio Gold per il suo frantoio extra virgine Alto Olives ha vinto l'argento con il suo Alto Vividus monovarietale, così come Camilo Enterprises con Max's Blend.

La quota di medaglie australiana "impressionante"

Da un campo finale di oltre 650 extra virgin oli d'oliva provenienti da 22 paesi, per un totale di 261 premi sono stati assegnati al concorso, di cui l'Italia ha vinto il maggior numero di premi Best of Class, otto, ma l'Australia è stata la successiva con tre, risultato organizzatrice del concorso e Olive Oil Times editore Curtis Cord descritto come "un risultato notevole".

pubblicità


Rylstone Olive Oil

Secondo i dati del CIO, l'Australia ha prodotto solo 19,000 tonnellate di olio d'oliva nella stagione 2010/11, rispetto a 450,000 tonnellate per l'Italia e 1.6 milioni di tonnellate per la Spagna leader mondiale.

pubblicità

I consumatori ora collegano la qualità ai benefici per la salute

Cobram Estate, con sede nello stato australiano del Victoria, rappresenta circa la metà della produzione annuale e il presidente esecutivo Rob McGavin ha detto Olive Oil Times i premi hanno rispecchiato “un'attenzione assoluta al business della produzione di grande qualità extra virgin. "

"Non è un colpo di fortuna che stiamo producendo olio d'oliva di prima classe qui", ha detto. "Stiamo producendo grande qualità extra virgin naturalmente perché gli alti costi del lavoro ci hanno costretto alla meccanizzazione ".

"Ci siamo concentrati su frutta veramente pulita e la lavorazione in un periodo di tempo molto breve in modo da dargli ogni possibilità di brillare". Circa il 95 percento della produzione dell'azienda è extra virgin grado, ha detto.

"Lo stiamo facendo in volume, quindi alcune delle miscele su cui abbiamo vinto medaglie d'oro, ne abbiamo milioni di litri, non solo una piccola quantità."

Dopo due anni difficili a causa di estati umide fuori stagione, la frutta dell'olivo aveva amato il ritorno a una tradizionale calda e secca, ha detto.

Le persone stanno iniziando a capire il legame tra qualità dell'olio d'oliva e benefici per la salute, "che funziona a nostro favore", ha detto McGavin. "Abbiamo un mercato interno molto forte e i consumatori australiani godono di altissima qualità".

pubblicità

Gli oli di oliva vincenti della Nuova Zelanda e dell'Australia sono al di sotto. L'elenco completo dei vincitori è disponibile all'indirizzo I migliori oli d'oliva sito web.