` Gli oli corsi sono "Tree Harvested" o "Old Style" - Olive Oil Times

Gli oli corsi sono "Tree Harvested" o "Old Style"

Marzo 3, 2015
Aldo Pesce

Notizie recenti

Il L'Huile d'Olive de Corse-Oliu di Corsica è un prodotto DOP e motivo di orgoglio per gli abitanti della regione francese. Ma l'olio d'oliva della Corsica non deve essere considerato come uno solo.

L'Unione dei produttori, annunciata al  "Mostra sull'agricoltura ”a Parigi questa settimana, che l'olio d'oliva della Corsica sarà classificato d'ora in poi in due diversi tipi: récolte sur l'arbre (raccolto sull'albero) e Old Stykle (raccolto alla vecchia maniera). Ogni prodotto verrà etichettato in base al processo di raccolta.

La prima tipologia è ottenuta dalla spremitura delle olive raccolte direttamente dall'albero. Le olive sono fresche, con un sapore di mandorla, carciofo o pomodoro, secondo l'unione.

La seconda tipologia è un olio di oliva estratto da frutti caduti da grandi alberi secolari, troppo alti per consentire la raccolta manuale o meccanica; sono spesso alti 15 - 20 metri e hanno centinaia di anni.

Da quei giganti naturali le olive cadono naturalmente e vengono raccolte in reti adagiate a terra. È un vecchio metodo che richiede diversi mesi, ha detto Antoine Santoni, un produttore della Corsica del Sud che ha detto che le operazioni potrebbero finire nel mese di giugno.

Il gusto dell'olio d'oliva ha ottenuto il "old way ”è, ovviamente, più dolce e ha note di olive nere e mature.

Una volta cadute nelle reti, le olive devono essere molite in meno di nove giorni, ha aggiunto Santoni.

La ricerca ha però dimostrato che far maturare le olive fino a cadere e attendere giorni prima della spremitura non sono condizioni ideali per ottenere oli extravergine di oliva di alta qualità.

Quei grandi alberi e i metodi di raccolta tradizionali sono considerati parte del ricco patrimonio dell'isola che i corsi vogliono preservare.

La distinzione del raccolto è volontaria per i produttori e si impegna l'Unione in risposta alle richieste di informazioni sull'etichetta più trasparenti e chiare. La strategia consente ai produttori di informare i consumatori e raccontare un po 'di più la storia dietro il prodotto e della loro terra.

Questo è stato un buon anno per l'olio d'oliva corso. Mentre i suoi vicini mediterranei hanno affrontato uno dei peggiori raccolti della loro vita, la Corsica, l'isola soleggiata e selvaggia del Mar Ligure, è stata un'eccezione. 170 tonnellate erano la produzione totale della produzione annuale di olio d'oliva. Una crescita del 21% rispetto alla produzione media dell'isola.


Related News

Feedback / suggerimenti