Regista per raccontare la storia degli agricoltori olivicoli in difficoltà in Spagna in 90s

Il regista Matthew Jeffrey vuole raccontare la storia di come il boom edilizio della costruzione spagnola abbia colpito i coltivatori di olive.

Matthew Jeffrey
Marzo 14, 2017
Di Paul Conley
Matthew Jeffrey

Notizie recenti

Un regista britannico sta cercando finanziamenti per filmare un dramma su una famiglia di olivicoltori in difficoltà in Spagna all'inizio del millennio.

"A Story of the Campo "racconta la storia di un 19enne Paco, che deve affrontare la pressione per rilevare l'azienda olivicola di famiglia poiché un boom immobiliare sulla costa attira i lavoratori dall'interno con la promessa di lavori edili.

Questo è il tipo di storie che voglio raccontare, per mostrare questa visione della vita reale di ciò che le famiglie degli olivicoltori stavano attraversando in quel momento.- Matthew Jeffrey

È un tempo e un luogo che Matthew Jeffrey conosce bene. Lui ei suoi genitori hanno lasciato l'Inghilterra e si sono trasferiti nel sud della Spagna durante il boom edilizio. Jeffrey aveva 8 anni.

"Sono cresciuto sulla costa spagnola. Ma avevo un amico che viveva in un paese dell'entroterra chiamato Cartama e la sua casa era proprio vicino a un oliveto. Ricordo sempre di essere stato spazzato via dalla grande quantità di ulivi e mi divertivo sempre a guardare i lavoratori nelle fattorie ", ha detto Jeffrey in un'intervista a Olive Oil Times.




"Il film non è basato su nessuno che conoscevo, ma è basato sul mondo che era intorno a me in quel momento. Ero troppo giovane per capire la crisi bancaria e il boom dell'edilizia nei primi anni '90, ma questo argomento e questo tempo mi hanno sempre interessato ".

Tra la fine degli anni '90 e l'inizio degli anni 00, una serie di eventi ha innescato una massiccia ondata di costruzioni. In primo luogo, i tassi di interesse sono precipitati dal 14 al 4 per cento quando la nazione ha adottato l'euro nel 2002. Poi il governo spagnolo ha aperto allo sviluppo un'enorme quantità di terra sulle coste. Migliaia di persone dall'interno della Spagna e da altre parti dell'UE si sono riversate nei cantieri per lavoro.

Quando il scoppio della bolla, circa 1 milione di proprietà sono rimaste invendute. La disoccupazione tra i giovani spagnoli di età compresa tra i 18 ei 25 anni è salita al 50%.

Jeffrey sta finanziando fondi di crowdsourcing per il film sul Indiegogo piattaforma, che collega artisti e imprenditori creativi con piccoli investitori. Al momento dell'intervista, era appena a metà strada per un obiettivo di £ 3,000 ($ 3,650)

E mentre Jeffrey lavora per generare denaro per il progetto, le cose sono già progredite. È stata scelta una società di produzione, sono stati scelti gli attori e selezionata una location.

"Stiamo girando in una fattoria di ulivi in ​​una città chiamata Alhora, vicino a Malaga ", ha detto. "È davvero un posto bellissimo, albe mozzafiato e tramonti con immensi cieli colorati e vaste montagne ".

Inoltre, Jeffrey e il suo team hanno preso una decisione insolita sulla lingua del film.

"Il film si svolge in Andalusia e il dialetto sarà parlato con il tradizionale accento andaluso, che non è affatto comune nel cinema spagnolo ", ha detto Jeffrey.

Jeffrey, 24, ha studiato Media, Film e Produzione alla Staffordshire University. Fa film professionalmente da quattro anni.

"Essendo un regista britannico cresciuto in Spagna, mi sento come se gran parte del mio passato fosse laggiù ed è per questo che ora sto girando questo film ", ha detto. "Sono sempre stato affascinato dalle persone che vivono nel Campo. Questo è il tipo di storie che voglio raccontare, per mostrare questa visione della vita reale di ciò che le famiglie degli olivicoltori stavano attraversando in quel momento. "

Per saperne di più o per supportare il film, visita Jeffrey's pagina della campagna.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti