` I leader dell'UE sollecitano lo sviluppo del settore biologico - Olive Oil Times

I leader dell'UE sollecitano lo sviluppo del settore biologico

Settembre 17, 2014
Olive Oil Times STAFF

Notizie recenti

La scorsa settimana i funzionari dell'UE e le parti interessate del biologico si sono incontrati per l'ottavo congresso europeo del biologico e il messaggio è stato unanime: il continuo sviluppo del settore biologico è la chiave per un'Europa sana.

Il congresso, che si è riunito a Bari, in Italia, il 10 settembre, ha invitato i responsabili politici europei a livello nazionale e regionale, nonché le parti interessate nel settore biologico, a discutere la direzione del fiorente settore.

Maurizio Martina, ministro dell'agricoltura italiano, ha spiegato che il suo paese sta spingendo per un'ulteriore regolamentazione del settore attraverso il Consiglio europeo. Il Consiglio, composto dai capi di governo degli Stati membri dell'UE, è l'organo ufficiale che definisce l'agenda politica del blocco.

L'Italia è rappresentata da Matteo Renzi, presidente del Consiglio dei ministri.

Il regolamento in questione è un pacchetto proposto dalla Commissione volto a migliorare le opportunità di crescita per il settore biologico. Una componente chiave è la conservazione del logo della certificazione biologica dell'UE, secondo Alina-Stefania Ujupan, vice capo di gabinetto del Commissario europeo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale.

"Il settore biologico ha compiuto notevoli progressi negli ultimi anni e vi è spazio per una crescita continua, soprattutto se la fiducia dei consumatori rimane forte ", ha affermato.

L'etichettatura e la regolamentazione dei prodotti alimentari sono diventate una questione sempre più controversa in tutto il mondo, poiché i produttori della California si sono mossi per introdurre un'iniziativa di classificazione dell'olio d'oliva unica nel suo genere che equivarrebbe a normative più severe di quelle che si trovano in Europa.


Related News

Feedback / suggerimenti