Pochi oli di oliva greci brillano a 2016 NYIOOC

Mentre venti sono stati premiati alla 2016 New York International Oil Oil Competition, il tasso di successo degli oli d'oliva greci è stato molto indietro rispetto agli altri principali paesi produttori.

NYIOOC Il leader del pannello 2016 Konstantinos Liris (a sinistra) con Dino e Diamantis Pierrakos, produttori dei pluripremiati oli d'oliva Laconiko e NYIOOC Presidente Curtis Cord al New York International Olive Oil Competition premia il ricevimento giovedì sera a New York (Foto: NYIOOC)
Aprile 16, 2016
Di Hannah Howard
NYIOOC Il leader del pannello 2016 Konstantinos Liris (a sinistra) con Dino e Diamantis Pierrakos, produttori dei pluripremiati oli d'oliva Laconiko e NYIOOC Presidente Curtis Cord al New York International Olive Oil Competition premia il ricevimento giovedì sera a New York (Foto: NYIOOC)

Notizie recenti

Venti oli di oliva dalla Grecia sono stati premiati "Il migliore al mondoâ € al 2016 Concorso internazionale dell'olio d'oliva di New York (NYIOOC). La Grecia ha presentato oli 180 alla NYIOOC, più di qualsiasi altro paese oltre all'Italia, che è entrato in 184.

L'elevato numero di contendenti è effettivamente un segno che i produttori greci stanno lottando per la qualità e per distinguere i loro marchi sul mercato. Eppure solo l'11% di questi ha portato a casa premi, rispetto al 21% dello scorso anno e al 59% dell'Italia.

Il loro tasso di successo, che è sceso dal 22% lo scorso anno a solo l'11% questa volta, indurrà senza dubbio molti a dare uno sguardo attento ai loro processi di produzione.- Curtis Cord, NYIOOC Presidente

"Noi greci siamo testardi ", ha detto un produttore di olio d'oliva greco che ha partecipato all'evento stampa e ha voluto rimanere anonimo. "Molti hanno bisogno di cambiare modo di migliorare la qualità del loro olio, ma siamo convinti di essere già i migliori. L'ego si mette di mezzo. "
Vedi anche: I migliori oli d'oliva greci per 2016
"L'anno scorso (al 2015 NYIOOC) pensavamo di vedere una chiara tendenza al rialzo quando il 22% dei marchi greci è stato premiato, un promettente miglioramento rispetto al 15% del tasso di successo dell'anno precedente ", ha affermato Curtis Cord, i NYIOOC Presidente. "La deludente esibizione di quest'anno porterà senza dubbio molti a dare uno sguardo approfondito ai loro processi di produzione ".

Gli olii greci brillano sugli scaffali dei negozi con marchi innovativi e design di packaging sorprendenti. E venti oli d'oliva hanno entusiasmato la giuria di esperti giudici 15 con la qualità del succo all'interno delle bottiglie. Due oli di oliva dalla Grecia sono stati premiati come i migliori della categoria, otto hanno ricevuto il Gold award e dieci l'argento.

Papadopoulos Olive Oil ha portato a casa un premio Oro e Argento per il loro Mythocia Omphacium e Mythocia Omphacium Organic.

Uno di quei premi d'argento è andato a Bio esclusiva di Oliorama, un olio raccolto in anticipo dall'antica Olimpia. Maria Spiliakopoulou, che produce Oliorama, è stata sopraffatta dalla gioia ascoltando la notizia della sua vittoria alla conferenza stampa. "È una competizione molto, molto stimata ", ha detto. "Chi vince, vince il prestigio. ”Produce olio d'oliva da trent'anni. "Ogni parte peccaminosa del processo deve essere perfetta.â €

"Siamo entusiasti ", ha detto Dino Pierrakos, che ha portato a casa un premio d'argento per la sua famiglia Laconiko Olio Nuovo per il terzo anno consecutivo. Perfezionate nel corso di quattro generazioni, le sue olive Koroneiki a singola tenuta vengono raccolte a mano a Trinisa, in Laconia, al largo delle spiagge sabbiose della Grecia meridionale. Laconiko non è filtrato; "Il sedimento affonda mentre il petrolio attraversa l'Atlantico ”, ha detto.

argali, un delicato Koroneiki dalla Grecia, era tra i migliori della classe. L'approccio biologico e altamente sostenibile di Argali garantisce la protezione delle risorse naturali. Non irrigano nemmeno i loro alberi.

Per l'elenco completo dei vincitori, visitare bestoliveoils.org.

Related News

Feedback / suggerimenti