` Flos Olei Guide Awards Sicily's Titone Miglior Olio Extravergine di Oliva dell'anno - Olive Oil Times

La Guida Flos Olei premia il titolo di Sicilia come miglior olio extravergine di oliva dell'anno

Ottobre 27, 2011
Lucy Vivante

Notizie recenti

Flos è la parola latina per "il migliore "e Flos Olei ha come obiettivo la profilazione dei migliori oli d'oliva del mondo e dei loro produttori. Marco Oreggia, giornalista romano ed esperto di vino e olio d'oliva, è il suo editore e lo cura insieme a Laura Marinelli. A Oreggia c'era un'altra guida agli oli d'oliva, che si chiamava L'Extravergine, ma l'attuale guida l'ha soppiantata. Questo è il terzo anno per Flos Olei e Flos Olei 2012 sarà lanciato a Roma a fine novembre. La guida è sia in italiano che in inglese e costa € 30.

I produttori elencati nella guida sono anche concorrenti per circa 20 premi, ei risultati del concorso sono già stati annunciati. Il premio Frantoio dell'anno è andato al produttore italiano, Azienda Agraria Viola, un'azienda a conduzione familiare umbra che produce costantemente risultati pluripremiati. Il premio per il miglior olio extravergine di oliva dell'anno è andato al Azienda Agricola Biologica Titone in Sicilia, per il loro Titone, una DOP Valli Trapanesi Biologico. Entrambi sono produttori biologici, come molti nella lista dei primi 20.


L'Azienda Agricola Biologica Titone è stata premiata come Miglior Olio Extra Vergine di Oliva dell'anno. Fondata nel 1936, l'azienda agricola della famiglia Titone in Sicilia coltiva le cultivar Cerasuola, Nocellara del Belice e Biancolilla su 4,900 alberi per produrre circa 4,000 litri di extravergine biologico.

.
Poiché l'attività giornalistica di Oreggia si è concentrata in Italia, è ovvio che la maggior parte dei produttori che hanno presentato i loro oli per il controllo e l'inserimento nella guida sono italiani. Secondo me, la guida elenca 461 produttori nel mondo, di cui 259 provenienti dall'Italia. I produttori europei rappresentano 395 del totale; Il Nord (1) e il Sud America (34) hanno un totale di 35; L'Asia ne ha 16; L'Oceania ne ha 8; e l'Africa ne ha 7.

A livello di Paese ci sono alcuni dati interessanti. Ad esempio, la Croazia con 49 partecipanti arriva seconda dietro a 259 italiane e appena davanti ai 48 produttori spagnoli. Un altro confronto può essere fatto tra il Giappone, che ha 7 produttori nella guida, e la Grecia che ne ha solo 4. Man mano che la guida diventa più conosciuta in tutto il mondo, ci si può aspettare di avere numeri più rappresentativi. Per presentare l'olio, i produttori devono inviare un campione abbastanza grande da essere degustato da un gruppo di esperti, fornire un'analisi chimica, rispondere a un lungo questionario e includere commissioni a partire da € 80. I dettagli su come entrare possono essere trovati qui.

I premi vengono assegnati a due grandi categorie, quelli per i mugnai e quelli per i coltivatori e sono giudicati da una giuria di esperti assaggiatori. Per i mugnai, i premi vanno al miglior mulino dell'anno, a un mulino emergente, a un mulino di frontiera e a "Made with Love ”. Per i produttori le categorie sono miglior olio extravergine di oliva dell'anno, miglior biologico, miglior biologico e DOP / IGP, miglior metodo di estrazione, miglior qualità / quantità, migliore qualità / confezionamento, miglior qualità / prezzo; oltre a 3 livelli di fruttato (leggero, medio e intenso) premi per i monovarietali, oli misti, oli DOP / IGP; e un premio intitolato alla giornalista Cristina Tiliacos e assegnato per l'ambasciatore dell'olio d'oliva.

Related News

Feedback / suggerimenti