Un nuovo studio condotto da ricercatori dell'Università di Oxford e dell'Università del Minnesota mostra che anche gli alimenti considerati sani, come cereali integrali, frutta, verdura, legumi, noci e olio d'oliva, hanno il minor impatto ambientale .

Questo studio dimostra che mangiare più sano significa anche mangiare in modo più sostenibile.- David Tilman, Università del Minnesota

Lo studio, Molteplici impatti sulla salute e sull'ambiente degli alimenti, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) rivela un chiaro legame tra cibo sano e envi­ron­men­tal sus­tain­abil­ity.

Recente stud­ies have con­firmed che le scelte dietetiche possono avere un impatto sull'ambiente. Questo nuovo studio sottolinea che la produzione di alimenti agricoli emette circa il 30 percento dei gas serra globali, utilizza circa il X percento circa del suolo terrestre, causa l'inquinamento dei nutrienti che influisce sugli ecosistemi e la qualità dell'acqua e utilizza circa il X percento di acqua dolce della terra proveniente da fiumi, bacini idrici e acque sotterranee.

Nell'ambito dello studio, i ricercatori hanno esaminato l'impatto del consumo di una porzione aggiuntiva giornaliera di quindici alimenti specifici su cinque "esiti di salute" negli adulti che sono causati da diete povere e rappresentano quasi il 40 percento della mortalità globale, in particolare: mortalità , diabete di tipo due, ictus, malattia coronarica e cancro del colon-retto.

Allo stesso tempo, sono stati studiati gli effetti su cinque "aspetti del degrado ambientale indotto dall'agricoltura", comprese le emissioni di gas a effetto serra, l'uso del suolo, l'uso dell'acqua, l'acidificazione e l'eutrofizzazione (le ultime due sono forme di inquinamento dei nutrienti).

Gli alimenti includevano pollo, latticini, uova, pesce, frutta, legumi, noci, olio d'oliva, patate, carni rosse trasformate, cereali raffinati, bevande zuccherate con zucchero, carni rosse non trasformate, verdure e cereali integrali.

“Ora lo sappiamo abbastanza bene soprattutto plant-based diets sono molto più sani e più sostenibili delle diete pesanti per la carne ", ha affermato Marco Springmann dell'Università di Oxford, uno dei ricercatori. "Ma a volte c'è ancora confusione tra le persone su quali alimenti scegliere."

Confrontando i cinque impatti sulla salute e cinque sull'ambiente di ciascun alimento, i ricercatori hanno determinato che gli alimenti con i più bassi impatti ambientali hanno spesso i maggiori benefici per la salute. Gli alimenti come cereali integrali, frutta, verdura, legumi, noci, olio d'oliva e pesce hanno avuto l'impatto più positivo sulla salute pur avendo anche il minor impatto ambientale, ad eccezione del pesce.

Al contrario, gli alimenti con i maggiori impatti ambientali, come la carne rossa non trasformata e trasformata, erano anch'essi associati al più alto rischio di malattia. Si è scoperto che gli alimenti vegetali e l'olio d'oliva minimamente trasformati e che migliorano la salute hanno un basso impatto ambientale, ma anche gli alimenti trasformati ricchi di zuccheri che sono dannosi per la salute, come le bevande zuccherate con zucchero.

"Gli alimenti che compongono la nostra dieta hanno un grande impatto sia su noi stessi che sul nostro ambiente", ha affermato David Tilman dell'Università del Minnesota. “Questo studio dimostra che mangiare più sano significa anche mangiare in modo più sostenibile. Normalmente, se un prodotto alimentare è buono per un aspetto della salute di una persona, lo è anche per altri risultati sulla salute. Lo stesso vale per i risultati ambientali ".

Lo studio ha concluso che una transizione verso diete composte da alimenti più sani migliorerebbe non solo la salute pubblica generale diminuendo il rischio di malattia, ma promuovendo anche la sostenibilità ambientale e facilitando i progressi verso il raggiungimento di obiettivi come gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e il clima di Parigi Accordo.

"Continuare a mangiare come facciamo minaccia le società, attraverso la cattiva salute cronica e il degrado del clima, degli ecosistemi e delle risorse idriche della Terra", ha affermato il ricercatore capo dello studio, Michael Clark dell'Università di Oxford. Scegliere diete migliori e più sostenibili è uno dei modi principali in cui le persone possono migliorare la propria salute e aiutare a proteggere l'ambiente ”.




Commenti

Altri articoli su: , ,