I produttori italiani si rallegrano dopo una forte presentazione a World Olive Oil Competition

L'Italia ha vinto i premi 152 all'2018 NYIOOC. Ecco le prime impressioni di alcuni dei produttori premiati.

Aprile 30, 2018
Di Ylenia Granitto

Notizie recenti

Con una prestazione assolutamente eccezionale ancora una volta, l'Italia ha ribadito al Concorso internazionale dell'olio d'oliva di New York il suo ruolo di leader nella produzione di eccellenza.

Guardando il live streaming del NYIOOC la conferenza stampa è diventata una piacevole tradizione, un appuntamento fisso che negli anni ci ha regalato grandi soddisfazioni.- Filippo Alampi di Fattoria Ramerino

Gli oli extravergine di oliva italiani sono riusciti al più grande e prestigioso concorso di olio d'oliva del mondo ottenendo il maggior numero di premi, con 152 produttori premiati per il loro straordinario lavoro. Questo risultato, insieme alla vastissima raccolta di iscrizioni presentate dall'Italia, che ammontava a un record di 253, è ancora più impressionante se si considerano le sfide che gli olivicoltori hanno dovuto affrontare durante una stagione non così facile.


L'impegno dei produttori dedicato all'alta qualità è stato esaltato dal NYIOOC Presidente Curtis Cord ieri sera durante un discorso emozionante che ha preceduto la celebrazione del premio. In una sala gremita di professionisti del settore, giornalisti, produttori, chef e amanti dell'olio extravergine di oliva, Cord ha sottolineato non solo la dedizione concreta ma anche il senso di responsabilità verso i bambini, le famiglie e le comunità che trova espressione nel mirabile lavoro dei produttori. Alcuni di loro hanno dato Olive Oil Times la loro prima impressione di questo grande successo italiano.

"Siamo così entusiasti di questo significativo riconoscimento ”, ha dichiarato Francesco Le Donne subito dopo l'annuncio del premio. Il suo monovarietale biologico DOP Colline Pontine di Itrana Villa Pontina è stato insignito del Best in Class che ha coronato una storia di successo di qualità iniziata tre anni fa. "I nostri oliveti hanno beneficiato di una stagione climaticamente favorevole e tuttavia abbiamo fatto del nostro meglio per raggiungere gli standard più elevati ”, ha sottolineato con profonda soddisfazione.

Giuseppe Taibi ha accettato un Gold Award per Olio Taibi

"Questa grande notizia ci ha resi tutti molto felici ”, ha fatto eco Filippo Alampi della Fattoria Ramerino. "Guardando il live streaming del NYIOOC la conferenza stampa è diventata una piacevole tradizione, un appuntamento fisso che ci ha regalato negli anni grandi soddisfazioni ”, ha commentato il produttore toscano del vincitore del Best in Class Guadagnolo Primus, una miscela fruttata media con aromi di erba e carciofo alla sua terza partecipazione di successo consecutiva al NYIOOC.

"Siamo pieni di emozione per questo Gold Award, che è il terzo importante riconoscimento che abbiamo ricevuto dal panel internazionale del concorso di New York ", ha affermato Spiros Borraccino di Oilalá. "Abbiamo partecipato a questo prestigioso concorso con la nostra Coratina di ulivi situati tra Minervino Murge e Barletta ”, ha sottolineato il produttore pugliese, aggiungendo che la sfida principale dell'ultima stagione è stata la siccità. "Ma se segui costantemente ciò che accade nell'oliveto e se stai attento, puoi ottenere grandi risultati. "

Un Gold Award è stato assegnato al monovarietale Nocellare Etnea biologico prodotto a Tenuta Vasadonna di Salvatore Scuderi. "I NYIOOC è un grande evento e una vetrina importante ”, ha detto soddisfatto il coltivatore siciliano dalla sua azienda alle pendici dell'Etna. "Offre un'opportunità per un confronto stimolante con diversi partecipanti da tutto il mondo. La qualità italiana però va avanti anche grazie allo sforzo congiunto di produttori, mugnai e opinion leader che stanno facendo un buon lavoro ”, ha considerato, aggiungendo che questo riconoscimento è arrivato alla fine di un anno difficile, che ha richiesto molto lavoro. "Ma ne vale davvero la pena. ”


pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti