` L'italiano OlioCru vince il primo premio a LA - Olive Oil Times

OlioCru Italia vince il primo premio a Los Angeles

Aprile 3, 2013
Nancy Flagg

Notizie recenti


OlioCru

I produttori di olio d'oliva provenienti da Italia, Spagna e Stati Uniti possono iniziare a indossare nuovi sigilli premio sulle bottiglie delle loro opere vincitrici del concorso internazionale EVOO dell'emisfero nord di Los Angeles.

Sei vincitori sono stati premiati come Best of Show; tre da una divisione internazionale e tre da una divisione nazionale. I vincitori internazionali, nelle categorie delicate, medie e robuste, erano tutti italiani: Trappeto di Caprafico, OlioCru e Fattoria Ramerino. I produttori della California hanno vinto tutti i premi Best of Show nella divisione nazionale, tra cui Scripps College, Isern & Sons e Apollo Olive Oil.

Delle 516 voci provenienti da quindici paesi, l'onore più alto è stato assegnato all'OlioCru in Italia, che ha ricevuto il Premio Marco Mugelli per il "best of the best ”extra virgin oli d'oliva. Il primo premio è stato intitolato al fondatore dell'Associazione nazionale dei tester dell'olio d'oliva che ha creato tecniche di estrazione dell'olio che preservano notevolmente il sapore dell'olio e i benefici per la salute.

La competizione di Los Angeles, giunta alla sua quattordicesima edizione, era originariamente concepita come un modo per "migliorare la razza dell'olio d'oliva della California ", ha affermato Darrell Corti, presidente del concorso. L'evento si è successivamente ampliato per includere oli internazionali.

L'anno scorso, Corti ha diviso la competizione in emisfero settentrionale e meridionale. Le olive di ogni emisfero raccolgono in periodi diversi dell'anno e gli oli dell'emisfero meridionale di quest'anno saranno giudicati a luglio 2013.

Gli oli d'oliva iscritti al concorso di LA sono stati campionati da una giuria di degustatori internazionali. Il pannello è stato ampliato quest'anno per includere Toshihisa Suzuki dal Giappone e Margaret Edwards dalla Nuova Zelanda. "I nostri giudici hanno una grande esperienza e sono assaggiatori di talento ", ha affermato Corti.

Le degustazioni sono state condotte per un intenso periodo di tre giorni. Ogni pannello di assaggiatori campionava da 50 a 60 oli al giorno. Gli oli sono stati testati da normali occhiali blu che oscurano il colore in modo che non influenzino la percezione del gusto. Inoltre, agli assaggiatori non è stato detto nulla sull'origine dell'olio, se non nella categoria delicata, media o robusta. La Corti si riferiva al procedimento come il "vetro blu dell'anonimato. "

I giudici hanno assegnato premi nelle categorie Best of Class e medaglia d'oro, d'argento e di bronzo. I vincitori del Best of Show sono stati selezionati tra i vincitori di categoria.

Nonostante l'abbondanza di oli saporiti e di qualità, Corti ha affermato di aver visto oli di qualità insolitamente inferiore provenienti da alcuni paesi famosi per i loro oli. "L'olio, come il vino, è un prodotto del ciclo colturale agricolo. È ancora madre natura che batte per ultima ", ha detto Corti.

I vincitori del concorso hanno l'opportunità di essere riconosciuti per la loro qualità EVOO e di ricevere sigilli premio. Inoltre, il pubblico avrà diverse possibilità di assaggiare gli oli d'oliva vincitori al Cheers - LA's Wine, Spirits, Beer & Food Festival il 22 giugno e alla LA County Fair a settembre.

Vedi l'elenco completo dei vincitori

Related News

Feedback / suggerimenti