Mondo

Il mercante di olive

Giu. 17, 2011
Di Charlie Higgins

Notizie recenti

Nei giorni precedenti il ​​moderno supermercato ha adottato un approccio unico per la distribuzione degli alimenti, i consumatori hanno acquistato i loro formaggi, carne, verdure e altri beni da singole aziende specializzate in uno o due prodotti al massimo. Ciò che hanno sacrificato per comodità non avendo tutto sotto lo stesso tetto hanno acquisito la qualità del servizio e l'esperienza che hanno ricevuto in queste piccole attività a conduzione familiare.

Situato in un soleggiato angolo di strada nello storico quartiere di Almagro a Buenos Aires, La Casa de Las Aceitunas (The Olive House) è uno di quei rari luoghi che mantengono l'antica tradizione del negozio di quartiere, la sua identità indissolubilmente legata al passato. Anche in una città piena di nostalgia, dove le fatiscenti haciendas in stile europeo offrono costanti ricordi dei suoi giorni di gloria, questo locale unico è una gemma polverosa che difficilmente potresti trovare altrove.

Entrando, l'aroma palpabile di olive fresche che emanano dalle decine di barili da 40 galloni che affollano il pavimento ti attira immediatamente. Vasi polverosi riempiti di questo sottaceto e che allineano gli scaffali, da cui pendono vecchi ritratti di celebrità argentine, testimoni modesti a il prestigio locale del negozio. Uno scaffale è interamente dedicato all'olio d'oliva, che viene venduto in base alle dimensioni in bottiglie con il nome della famiglia.

pubblicità

Liliana Katsaounis rappresenta la terza generazione e la prima donna di una linea di proprietari devoti a La Casa de Las Aceitunas, che ha occupato lo stesso edificio sin dalla sua fondazione. Il suo prozio Constantino, un immigrato greco che aveva venduto cointreau e vino nel vecchio paese, aprì il negozio nell'agosto del 1958 e presto collaborò con il padre di Liliana. Insieme hanno lavorato anno dopo anno per stabilire una fedele clientela di amanti dell'olivo fino alla morte quasi simultanea nel 1995.

"A quel tempo, nel '58", ci ha detto Liliana una mattina prima delle ore di punta, "avevi il mercato centrale di Abasto in Avenida Corrientes e ogni azienda del quartiere era specializzata in determinati prodotti. Avevi posti che vendevano formaggio, olive, vino, qualsiasi cosa davvero. Nel caso di mio prozio, decise di vendere esclusivamente olive. E è rimasto così fino a quando io e mio marito abbiamo assunto la direzione ufficiale nel 2000. Abbiamo dovuto adattarci un po 'ai tempi per adattarci ai cambiamenti delle abitudini dei consumatori e delle realtà economiche in questo paese. Ecco perché abbiamo iniziato a vendere prodotti kasher. "

Almagro è la patria di una delle più grandi popolazioni ebraiche di Buenos Aires e La Casa de Las Aceitunas è uno dei pochi posti in città dove puoi trovare le grandi e succose olive nere centrali della cucina israeliana e mediterranea.

pubblicità

"Le nostre olive provengono da due province principali in Argentina", spiega. “L'80% proviene da Mendoza; queste sono le olive verdi standard che offriamo. Il restante 20% sono olive nere della provincia di La Rioja, dove prosperano. Ciò ha a che fare con le differenze climatiche tra le due regioni. Sono queste olive nere, chiamate negras naturales, che attirano così tanti consumatori ebrei. ”Inoltre, La Casa de Las Aceitunas importa hummus, tabbouleh, couscous e altri prodotti regionali popolari in questo gruppo.

pubblicità

Continua alla pagina successiva
.
.
.