`'Nuovi giorni dell'olio d'oliva' a Vodnjan, Croazia - Olive Oil Times

"New Olive Oil Days" a Vodnjan, Croazia

Novembre 21, 2013
Petra Pilat Jakovcic

Notizie recenti

Questa piccola città istriana di Vodnjan ha ospitato questa settimana il nono New Olive Oil Days. L'evento di quest'anno è stato visitato da moltissimi amanti dell'olio d'oliva che, durante i tre giorni, hanno avuto l'opportunità di assaggiare nuovi oli extra vergine di oliva, partecipare a lezioni specializzate, gustare prelibatezze gastronomiche di alta qualità e, per la prima volta quest'anno, prendere parte in laboratori culinari.

Oltre a 80 produttori di olio d'oliva che hanno presentato circa 200 campioni di nuovo olio d'oliva della raccolta 2013 e altri prodotti autoctoni, i nuovi giorni dell'olio d'oliva di quest'anno sono stati contrassegnati dalla partecipazione di numerosi cuochi, chef, fornitori di servizi di catering, ristoranti, taverne, studenti partecipanti scuole di gestione del turismo e di ristorazione e molti altri visitatori della zona dell'Istria e del Golfo del Quarnero. Hanno preparato oltre 8,000 piatti di pesce (di Cromaris) e piatti a base di Boškarin (bovino istriano) (di AZRRI) con l'accento sul nuovo olio d'oliva durante una speciale vetrina culinaria.

Il Oil Bar ha dato l'opportunità a tutti i visitatori interessati di valutare la qualità dell'olio d'oliva, a seconda del tipo, che va da quelli delicati a quelli pungenti. Tra l'altro, si potrebbe imparare che la cosa più importante era bilanciare i sapori speziati e fruttati preservando la freschezza cruciale di erbe o olive nel primo profumo dell'olio. Sono state organizzate degustazioni guidate di olio d'oliva per i visitatori che volevano saperne di più sul processo di valutazione.

La parte educativa del programma comprendeva una serie di lezioni il cui scopo era migliorare e sostenere la competitività e lo sviluppo dei produttori di olio d'oliva. Il Dr. Mario Bjeliš ha introdotto i produttori di olio d'oliva alle caratteristiche bioecologiche del curculio dei parassiti dell'olivo (Rhynchites cribripennis). Il dottor Davorin Bažulić ha tenuto una conferenza dal titolo "Gestione dei rifiuti nella produzione e trasformazione delle olive. ”Domenica, il docente Luigi Caricato, l'oleologo italiano, ha presentato l'argomento intitolato "Olio extravergine di oliva a tavola: consigli per l'uso. "

Quest'anno è stata introdotta una novità nella parte gastronomica ed educativa del programma: i laboratori della Piccola Accademia della LF Catering, che ha rappresentato un trend davvero nuovo alle New Olive Oil Days, che ha permesso ai visitatori di acquisire nuove competenze e conoscenze in preparare pasta, riso, cioccolato, olio d'oliva, bistecche e marinate.

"Allora, quale olio d'oliva? " era il titolo di un altro interessante workshop organizzato durante l'evento a Dignano. LF Catering ha riunito un interessante mix di enologi, gastronomi e esperti di olio a cui è stato assegnato il seguente compito: per un piatto di pesce, un piatto di carne e un piatto dolce hanno dovuto trovare un ideale "partita ”tra sei oli d'oliva prodotti nella zona di Vodnjanština.

Come si evince dal titolo dell'evento generale, tutti gli oli d'oliva offerti erano nuovi o giovani, cioè ottenuti dal raccolto 2013. Associazione locale "Agroturist ”era incaricato della selezione degli oli utilizzati in officina. Sono stati selezionati i seguenti oli: Buža, Karbonaca, Istrian bjelica, Žižolera, Rožinjola e una miscela (miscela) di Leccino, Pendolino e una specie autoctona che il produttore di olio voleva mantenere segreto. Inoltre, i nomi dei produttori di olio e dei frantoi i cui oli venivano degustati furono tenuti segreti fino alla fine; sono stati rivelati solo dopo che la giuria ha annunciato i vincitori.

Ai fini di tale "i pasti con degustazione alla cieca ”sono stati preparati dallo chef Robert Perić. La giuria era composta da: Dušan Černjul, proprietario dell'hotel Velanera a Šišan, Franko Lukež, gastronome di Pola, Pino Kuhar, insegnante di cucina di Žminj, Denis Ivošević, direttore dell'Ente turistico dell'Istria, Giorgio Clain, produttore di vino di Krasica , Gino Celletti e Claudio Ipša e Livio Cissara, produttori di petrolio di Ipši e Vodnjan, rispettivamente.

Il filetto di passera è stato il primo piatto servito. Gli organizzatori avevano precedentemente concordato che la lavorazione termica dovesse essere utilizzata al minimo e che non si dovessero aggiungere spezie ai piatti da servire, in modo che il gusto predominante fosse quello dell'olio d'oliva. La passera tenera, appena cotta al forno, si sposa bene con la Rožinjola e la bjelica istriana della vendemmia 2013, tuttavia, è meglio servire con la Rožinjola. In altre parole, il filetto di passera e la Rožinjola di quest'anno sono stati proclamati il ​​primo abbinamento perfetto durante la nona Giornata dell'olio d'oliva a Dignano.

Dopo il filetto di passera, la giuria è stata quindi servita una tagliata di tagliata media, tagliata, a base di un boškarin di bovino istriano di quattro anni, preparata a 64 ° C, succosa e uniformemente rosa quando viene affettata. La giuria ha deciso che il suo abbinamento perfetto fosse la bjelica istriana di quest'anno, e dobbiamo sottolineare ancora una volta qui - quest'anno. Quindi, al boškarin istriano piace la bjelica istriana! La decisione è stata presa per questi motivi: in primo luogo, il forte sapore amaro e la nota piccante media di questo olio si fondono perfettamente con i succhi di carne e, in secondo luogo, la maggior parte dei membri della giuria ha sottolineato che, di tutti gli oli di oliva assaggiati, la bjelica istriana aveva il retrogusto più evidente.

Finalmente il dessert: tenero e non troppo dolce "soufflé di cacao e mandorle ”, come lo chef Perić ha soprannominato il suo soufflé al cioccolato, ha chiesto un olio d'oliva con gusto meno evidente e note amare. Questo tipo di abbinamento si è rivelato molto difficile e la giuria non ha potuto decidere tra tre tipi di oli d'oliva: sono stati considerati Rožinjola e miscela di Leccino e Pendolino, ma Karbonaca "vinto ”ed è stato così proclamato un abbinamento perfetto per questo sfavillante dessert.

L'anno prossimo celebreremo il decimo anniversario di questo evento, quando la città di Dignano ospiterà il decimo New Olive Oil Days.

pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti