`I ricercatori trovano una nuova tecnica per prevenire la frode dell'olio d'oliva - Olive Oil Times

I ricercatori trovano una nuova tecnica per prevenire la frode dell'olio di oliva

Giu. 7, 2012
Pandora Penamil Penafiel

Notizie recenti

Un team di ricerca diretto da un professore di chimica presso l'Università di Córdoba (UCO), Miguel Valcarcel Cases, sta studiando una tecnica analitica per qualificare l'olio extravergine di oliva e prevenire le frodi.

Il team dell'International Agricultural Excellence Campus (CeiA3) ha dichiarato oggi in un comunicato di aver progettato un modello di valutazione basato sulla tecnica del spettrometria di mobilità ionica (EMI).

Dopo due anni di studio, i ricercatori affermano che l'IME offre un modo efficace per garantire che il succo analizzato soddisfi i requisiti per essere considerato ed etichettato come "extra vergine."

La tecnica si presenta come un possibile sistema di screening e potrebbe essere facilmente utilizzata dal settore oleario poiché lo consente "analisi rapida e semplice "di campioni di olio, secondo i ricercatori.

Lo ha spiegato il professor Miguel Valcarcel "L'EMI potrebbe essere una tecnica con buone attitudini per lo studio della qualità dei campioni di olio d'oliva per evitare una perdita economica per i produttori e le attuali frodi ".

I ricercatori hanno affermato che a causa della complessità della composizione chimica dei diversi campioni EVOO, devono ancora studiare ulteriori potenziali di questa tecnica per completare il suo potere di classificazione e previsione con certezza al 100% in modo che il suo uso sia fattibile nei laboratori agroalimentari.

In ogni caso, i ricercatori UCO hanno messo in evidenza la velocità della tecnica EMI, perché in soli 15 minuti è possibile qualificare qualsiasi campione. Inoltre, l'IME non richiede un pretrattamento del campione, che accelera ulteriormente il processo.



pubblicità

Related News

Feedback / suggerimenti